Pisa – Barletta, finisce due a zero per i nerazzurri Comincia male il 2014 dei biancorossi

Pisa – Barletta, finisce due a zero per i nerazzurri <small class="subtitle">Comincia male il 2014 dei biancorossi</small>

Anno nuovo, vita vecchia. Il nuovo anno del Barletta comincia come era finito il 2013. I biancorossi perdono per due a zero a Pisa e cedono completamente nel secondo tempo.

Orlandi conferma il 4-1-4-1 con Ilari uomo più avanzato e Legras davanti alla difesa. Cicerelli e D’Errico vanno sugli esterni. Nel Pisa, invece, Mister Cozza si affida al 3-4-1-2 come confermato nella lavagna tattica di ieri.  Il match comincia dinanzi ai circa 2000 spettatori giunti all’Arena Garibaldi.

PROMO mini

Primo affondo del Barletta al settimo minuto con un tiro da fuori di Legras che non impensierisce più di tanto il portiere Provedel. Al nono è Napoli ad effettuare un traversone, che viene prontamente raccolto da Liverani il quale anticipa Arma.

Minuto numero 15. Slalom di D’Errico che calcia debolmente da distanza ravvicinata e Provedel devia il pallone quel tanto che basta per evitare di subire gol. Il Pisa, dal canto suo, non si limita a guardare. Al 18′ è Arma a colpire di testa: tentativo che non va a buon fine.

Giocano bene i biancorossi, specie sulle fasce ed al 29′ arriva addirittura  il gol di Cicerelli. Il direttore di gara, però, non convalida per offside. Prima della conclusione della frazione iniziale, c’è spazio per una ripartenza di Giovinco che conclude malamente dopo aver rubato palla a Di Bella.

Il primo tempo si chiude sullo zero a zero. Nella seconda parte del match il Pisa sembra più determinato e cerca il vantaggio immediatamente. Al 7′, infatti, arriva il gol di Martella che trova il diagonale vincente dopo aver raccolto un cross di Pellegrini.   Il Barletta sembra perdere il bandolo della matassa, anche se al 17′ viene annullato un gol a Camilleri per posizione di fuorigioco.

I biancorossi cercano il pari, ma si espongono inevitabilmente agli attacchi dei padroni di casa. Attacchi che producono i loro effetti, perché Goldaniga realizza la marcatura del raddoppio al minuto 29.  Corner di Bollino, sponda di Aiman Napoli e colpo di testa vincente di Goldaniga.

E’ il gol che taglia definitivamente le gambe al Barletta, che decide di tirare i remi in barca. Non accade più nulla di rilevante. Al termine dei tre minuti di recupero, il direttore di gara decreta la fine delle ostilità.

Il Tabellino

Pisa Pisa(3-4-1-2)

PROVEDEL
ROZZIO
GOLDANIGA
SABATO
FAVASULI
MINGAZZINI
PELLEGRINI
MARTELLA
ARMA
GIOVINCO
NAPOLI

Sostituzioni: Bollino per Giovinco al 14′ s.t.; Sampietro per Martella al 24′ s.t.; Simoncini per Pellegrini al 36′ s.t.

Ammonizioni:  Sabato, Napoli.

Reti: Martella, Goldaniga.

Barletta (4-1-4-1)

LIVERANI
CASCIONE
DI BELLA
CAMILLERI
CANE
LEGRAS
MANTOVANI
CICERELLI
BRANZANI
D'ERRICO
ILARI

Sostituzioni: Zigon per Branzani al 30′ s.t; La Forgia per Ilari e Ferreira per Mantovani al 42′ s.t.

Ammonizioni: Mantovani, Legras, Cicerelli.

PROMO mini
PROMO mini