La Mantia, all’inferno e ritorno Crociato, quattro mesi da incubo. Ieri il rientro da match-winner

La Mantia, all’inferno e ritorno <small class="subtitle">Crociato, quattro mesi da incubo. Ieri il rientro da match-winner</small>

La scelta della foto non è casuale. Quante volte, in questi ultimi quattro mesi, Andrea La Mantia avrà pensato a quel momento così decisivo? E quante volte ci avranno pensato i tifosi del Barletta, guardando il misero bottino di reti segnate e aspettando il ritorno in campo dell’attaccante romano? Il riscatto è arrivato ieri pomeriggio contro il Frosinone, sua ex squadra, alla quale ha segnato il suo secondo gol in carriera dopo quello dello scorso anno al Matusa.

Una rete non banale per il centravanti biancorosso, alla prima marcatura stagionale. Con la sua inzuccata del minuto 90, i ragazzi di Orlandi mettono in cascina la seconda vittoria casalinga consecutiva, arrivando a quota 18 punti e staccando l’Ascoli, sconfitto 2-1 a L’Aquila. Comincia a crearsi un piccolo filotto di risultati utili consecutivi: sette punti nelle ultime tre partite rappresentano una striscia ben diversa da quella di dicembre, in cui il Barletta ottenne quattro pareggi risicati, seppur contro avversari di spessore.

PROMO mini

Momento emozionante, quello del gol vittoria di La Mantia: una rete da attaccante puro, giunta grazie ad un inserimento su un cross apparentemente innocuo di D’Errico. Con l’esultanza sotto la curva e le lacrime sotto gli abbracci dei compagni, la punta biancorossa sprigiona tutta la sua gioia, mista ai ricordi delle sofferenze patite tra operazioni chirurgiche e lunghe fasi di recupero.

Soddisfazione per tutto il pubblico del Puttilli, che gioisce nuovamente dopo la vittoria contro l’Ascoli. Un intero girone d’andata senza successi tra le mura amiche, poi due su due nel girone di ritorno. Alla reazione positiva di tifosi e match-winner, si aggiunge il merito di Orlandi: il tecnico lombardo, che stravolge la formazione rispetto al pareggio di Prato, azzecca i cambi e inserisce i due goleador di giornata. Anche Ilari parte dalla panchina, entra e sigla il gol del pareggio dopo pochi minuti, dimostrando di essere sempre più decisivo nel reparto avanzato.

Tra le difficoltà degli altri attaccanti e lo scarno bottino accumulato finora, il recupero di La Mantia è un fattore indispensabile. Dopo l’infortunio al crociato di settembre, il rientro con un gol decisivo rappresenta sia uno sprone per l’attaccante, sia un segnale chiarissimo al tecnico, che potrà far rifiatare i giocatori meno brillanti. E’ ancora presto per dire se inizierà un nuovo campionato per il Barletta: il ritrovato numero 9, però, ha sicuramente voglia di rivalsa.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini