Alessio Innocenti si presenta "Barletta l'opportunità per rilanciarmi. Sono una mezzala ma mi metto a completa disposizione del mister"

Alessio Innocenti si presenta <small class="subtitle">"Barletta l'opportunità per rilanciarmi. Sono una mezzala ma mi metto a completa disposizione del mister"</small>

Dopo Leandro Campagna questa volta è toccato ad Alessio Innocenti presentarsi alla stampa locale per le dichiarazioni di rito dopo il suo arrivo ufficiale in biancorosso. Italo-argentino classe 93 (compirà ventuno anni il prossimo 4 febbraio) dal nobile passato nelle giovanili del Milan ma non ancora sbocciato nel calcio professionistico, “El Locro” non vuole lasciarsi scappare l’ennesimo treno di una carriera promettente ma per ora incompiuta.

“Ho scelto Barletta perchè mi è sembrata una bella realtà. Quando ho saputo dell’interessamento mi hanno fatto capire che è una società importante. So che è la squadra giusta per recuperare i sei mesi che ho perso al Sudtirol. Per ora non ho avuto modo di parlare con il presidente, ho parlato però con il direttore Martino ed è stata una bella sensazioneha esordito il neo biancorosso.

PROMO mini

Sulla sua collocazione tattica afferma: “Il mio ruolo preferito è la mezzala ma mi trovo bene anche in un centrocampo a due. Mi piace attaccare lo spazio e cercare l’inserimento. Sono a completa disposizione del mister, con cui ho già avuto modo di parlare”.

Su di lui il Barletta aveva puntato nel calciomercato estivo del 2012. “So che ci fu l’interessamento un anno fa (con l’allora ds Pavone ndr) ma non si trovò l’accordo con il Milan. Sono pronto a rifarmi adesso.  I sei mesi a Bolzano, però, non lo hanno visto protagonista, così come anche l’esperienza a Vercelli: “Sto bene fisicamente, non ho giocato molto e quindi il ritmo partita manca un po’. Cercherò di riprenderlo quanto prima possibile, per Salerno comunque ci sono. Alla Pro Vercelli ho avuto qualche problema fisico che ha frenato la mia crescita, mentre negli ultimi sei mesi non ho avuto infortuni, semplicemente non rientravo tra le scelte tecniche del mister.

“Il soprannome “El Locro”? In realtà non significa niente, richiama il termine Loco che significa pazzo ma in realtà non lo sono. Mi fu dato da un giornalista quando ero nelle giovanili del Milan. Con Martino ho parlato molto, mi è sembrata una grande persona. Mi ha dato fiducia e cercherò di ripagare la società sul campo. Io sono sempre pronto. E sugli obiettivi a lungo termine: “magari un giorno mi piacerebbe tornare al Milan ma in questo momento penso solo al Barletta e a far bene qui.

“Ho cambiato procuratore nell’ultimo anno, Raiola era forse troppo “importante” per me e non si lavorava bene. Con Gianluca Libertazzi mi trovo benissimo, è un giovane procuratore molto valido che mi segue passo passo”. C’è spazio anche per qualche parola sulla tifoseria: “Ho giocato sempre al norditalia dove il tifo è meno caloroso che al sud. Per sentito dire so che la tifoseria biancorossa è molto calda e questo non può che stimolarmi di più”. 


PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini