Barletta-Pontedera 2-2, le pagelle dei biancorossi Di Bella è il migliore, Ilari non molla fino all'ultimo. Cicerelli solita nota stonata

Barletta-Pontedera 2-2, le pagelle dei biancorossi <small class="subtitle">Di Bella è il migliore, Ilari non molla fino all'ultimo. Cicerelli solita nota stonata</small>

Liverani 5,5: Oltre ai due gol subiti, sui quali non ha colpe, non si esibisce in nessun intervento di rilievo.

Cane 6: Si prodiga fino all’ultimo minuto in campo, percorrendo in lungo e in largo la sua fasci di competenza.  La mira al cross è ancora decisamente da perfezionare.

Camilleri 5,5: Risente, insieme a tutta la squadra, del contraccolpo psicologico del doppio svantaggio. Nel finale prova a destarsi dal sonno. Ancora altalenante.

Di Bella 6,5 (il migliore): Non molla un centimetro, prendendosi anche qualche rischio di troppo in area di rigore. All’ultimo respiro salva letteralmente il risultato sulla conclusione a porta vuota di Arrighini. Senza di lui la difesa sarebbe allo sbando.

Cascione 6: Ha il merito di propiziare il gol di Ilari grazie ad una buona percussione sulla sinistra. Il suo impiego più continuativo, più per necessita che per scelta tecnica, sta giovando al terzino barese.

Legras 6: Questa volta pasticcia molto più del solito ma in fase di disimpegno nello stretto è sempre sicuro. Suo l’assist per D’Errico per il gol che riapre la partita.

Mantovani 5: Né carne e né pesce. Prova a calarsi nel ruolo di centrocampista tuttofare ma non riesce a spiccare sia in fase di possesso che di non possesso.

D’Errico 6: Sempre propenso a puntare l’uomo e a creare superiorità numerica. Orlandi lo sposta prima a sinistra e poi a destra, quando finalmente trova la sua prima marcatura stagionale. 

Ilari 6,5: Anche nel momento più brutto per i suoi dà sempre l’impressione di poter essere l’uomo più pericoloso. Il gol che vale l’insperato pareggio lo premia meritatamente. Fondamentale.

Cicerelli 4,5: Poco o nulla da commentare, se non che continua nel suo repertorio di giocate tentate e mai riuscite. Deve giocare più semplice per acquisire la serenità necessaria.

Zigon 5: Non entra ma in ritmo partita, anche perchè la collocazione tattica che gli affida Orlandi non gli si addice per caratteristiche fisiche.

Branzani, Ferreira, Morsillo sv 

Orlandi 5: sbaglia totalmente l’approccio alla gara e nel finale riesce a recuperare per i capelli una partita che sembrava ormai persa. C’è però da chiedersi dove inizino i meriti della sua squadra e finiscono quelli dell’avversario. Ancora decisamente censurabili le dichiarazioni su stampa e sulle condizioni di Allegretti e Pippa.

 

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


YELL!

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse