Barletta-Nocerina 0-0, le pagelle dei biancorossi Bene la difesa e D'Errico, Cicerelli non ingrana mai

Barletta-Nocerina 0-0, le pagelle dei biancorossi <small class="subtitle">Bene la difesa e D'Errico, Cicerelli non ingrana mai</small>

Liverani 6,5: Ottimi gli interventi nei primi minuti della ripresa. Sul colpo di testa di Palma si esibisce in una parata davvero difficile.

Cane 6:  Da terzino macina meno chilometri rispetto a al vecchio 3-5-2 e si vede, perchè tira avanti con lucidità fino al termine della gara.

PROMO mini

Camilleri 6,5: Disinnesca efficacemente Evacuo in coppia con il suo compagno di reparto. Molto attento sui palloni alti. Finalmente una prestazione pienamente positiva.

Di Bella 6,5: Conferma il suo ottimo stato di salute mostrando l’ennesima partita di livello. Si prodiga anche in fase di impostazione, a volte abusando dei lanci lunghi.

Cascione 6: Partita energica, senza troppi contenuti apprezzabili dal punto di vista tecnico ma comunque di carattere. Considerando che rientrava da titolare dopo molto tempo la sua prestazione non può ritenersi negativa.

Legras 5,5: Troppo farraginoso nella costruzione della manovra. La Nocerina fa di tutto per metterlo in difficoltà schierandosi corta e con Danti in costante pressione, ma lui non fa nulla per sbloccare la situazione.

Mantovani 5,5: Come sopra. Porta troppo palla quando si tratta di costruire il gioco, sebbene non manchi di impegno fino alla fine.

D’Errico 6,5: Spina nel fianco della difesa avversaria e migliore dei suoi. Tutte le (poche) azioni pericolose di marca barlettana lo vedono coinvolto in modo attivo. Se affinasse la mira in fase di conclusione sarebbe un esterno offensivo con i fiocchi.

Ilari 5,5: Anche lui risente dello schieramento molto corto e stretto dei molossi. Il risultato è che non ha spazi per girarsi e fare il suo gioco. Riesce però a rendersi pericoloso su numerosi corner.

Cicerelli 5: Solita partita alla ricerca dello spunto personale, senza mai trovarlo. Quando sul finire di partita ha sui piedi la miglior palla possibile da depositare in rete, calcia malamente alto.

Zigon 5: Tra due giganti come Kostadinovic e Sabbione non ha gioco facile, specie se i suoi compagni si ostinano a cercarlo con palloni alti. Esce per una botta all’adduttore.

Branzani 6: Subentra come trequartista e non sfigura. Innesca due pericolose ripartenze malamente sciupate dagli attaccanti.

Prutsch sv

Orlandi 5: Probabilmente il 4-2-3-1 è il modulo migliore da schierare con i soldati a disposizione ma ciò che deve cambiare è l’atteggiamento complessivo della squadra quando deve attaccare in casa. Di questo passo il Barletta chiuderà il girone di andata senza neanche una vittoria interna. Sarebbe un record decisamente poco invidiabile. In conferenza dichiarazioni censurabili sugli imminenti addii di Allegretti e Pippa.

 

PROMO mini
PROMO mini