Di Bella: “Quattro punti tra Gubbio e Viareggio” Il centrale romano suona la carica

Di Bella: “Quattro punti tra Gubbio e Viareggio” <small class="subtitle">Il centrale romano suona la carica</small>

Conferenza stampa infrasettimanale in casa Barletta, a quattro giorni dal pareggio contro il Perugia e a ridosso della trasferta di Gubbio. Nelle stanze del Puttilli si presenta Fabrizio Di Bella: il difensore biancorosso traccia un bilancio della settimana e si proietta alla gara di domenica.

Si comincia dall’analisi della gara contro il Grifo: “Domenica meritavamo la vittoria, abbiamo disputato una buona gara e abbiamo creato le nostre opportunità. Il rigore di Picci ci può stare, chi sbaglia ha sempre tutte le responsabilità ma cerchiamo di non far pesare l’errore al nostro attaccante. Sta vivendo con tranquillità, è pronto a riscattarsi“. Le dimissioni di Tatò rischiano di ripercuotersi sulla squadra: “La situazione di Tatò ci ha toccato come gruppo – dice Di Bella – ovviamente sentiamo parte della responsabilità e dobbiamo fare da traino per riportarlo al comando della società. I risultati saranno importanti anche sotto questo aspetto. Non possiamo immaginare un Barletta senza il proprio presidente“.

PROMO mini

Tra Paganese e Perugia è cambiato l’atteggiamento psicologico: “A Pagani abbiamo avuto un atteggiamento mentale sbagliato, non abbiamo espresso un bel gioco. Mi prendo le responsabilità sul secondo gol: ci può stare una sconfitta, ma non in quel modo. Domenica è cambiato qualcosa dal punto di vista psicologico, siamo riusciti ad avere un buon approccio senza sottovalutare l’avversario. Il Perugia ha fatto lo stesso errore e ha rischiato in più occasioni“.

Domenica c’è il Gubbio. Il centrale romano analizza l’avversario: “Il Gubbio è una squadra superiore alla Paganese, è un’altra partita dura che necessita dello stesso atteggiamento di domenica. Abbiamo espresso un bel gioco a tratti, ma dobbiamo anche essere consapevoli di poter trovare squadre da affrontare con un’impronta più difensiva“. Mancherà Camilleri e bisognerà ridisegnare la retroguardia: “Stiamo valutando come ovviare all’assenza di Camilleri. Ci sono Maccarone e Ferreira, sarà importante capire se giocheremo con la difesa a tre o a quattro. La prima ipotesi è quella più comoda, vedremo se il mister sarà dello stesso avviso. Con Gubbio e Viareggio mi auguro di totalizzare almeno 4 punti, siamo in grado di trovare la prima vittoria stagionale già da domenica“.

Infine uno sguardo alla propria condizione e a quella dei punti di riferimento del Barletta: “Non ho saltato ancora un minuto in questo campionato, devo ringraziare Mondilla e Nanula per avermi dato la possibilità di lavorare con criterio. Finora abbiamo giocato un buon calcio contro Pisa e Perugia, ma credo che con D’Errico e Cicerelli possiamo trovare una maggiore proiezione offensiva. Vivono un momento difficile, ma la squadra ha bisogno di loro“.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini