Gubbio-Barletta 0-1, è la prima vittoria in campionato! In doppia superiorità numerica il Barletta fatica ma la spunta nel finale con Picci

Gubbio-Barletta 0-1, è la prima vittoria in campionato! <small class="subtitle">In doppia superiorità numerica il Barletta fatica ma la spunta nel finale con Picci</small>

E finalmente vittoria fu. In una gara ai limiti della normalità, in doppia superiorità numerica per quasi tutta la durata del match, il Barletta batte il Gubbio e porta a casa i primi tre punti del campionato grazie ad un gol di Antonio Picci negli ultimissimi minuti del match.

Terreno di gioco che tiene bene nonostante la pioggia intensa delle ore immediatamente precedenti al match. Orlandi opta per il 3-5-2, dovendo fare a meno dell’uno esterno offensivo destro D’Errico. Al centro della difesa Maccarone rileva lo squalificato Camilleri, mentre a centrocampo Branzani e Mantovani fiancheggiano Legras in cabina di regia. In attacco Cicerelli la spunta su Zigon e va a far coppia con Picci.

PROMO mini

Inizia il match e al quinto minuto Giallombardo è subito costretto ad abbandonare il campo di gioco  per infortunio, al suo posto entra Laezza. All’8′ Longobardi si rende pericoloso di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ma l’imponderabile avviene dopo solo due minuti: Moroni stacca di testa su rinvio del portiere e nell’elevazione rifila una gomitata a Branzani, l’arbitro Lacagnina sventola immediatamente il rosso diretto nei confronti del giocatore eugubino. Longobardi si scaglia contro il direttore di gara con veementi proteste e viene espulso anche lui: neanche al quarto d’ora il Gubbio deve affrontare il resto della gara in 9 contro 11.

La netta superiorità numerica porta il Barletta ad alzare nettamente il baricentro e Mantovani porta il primo pericolo alla porta di Pisseri con un mancino insidioso. Gli umbri si ridisegnano con un 4-3-1 in cui Caccavallo è l’unico terminale offensivo, badando esclusivamente a difendersi. Orlandi lascia tutto invariato. Da questo momento  inizia un monologo sterile del Barletta che frutta solo una collezione di ben 7 corner e poco più. Al 32′ Legras prova a smuovere le acque con una conclusione dalla distanza ma senza esito. Ci prova in chiusura di primo tempo e con le stesse modalità anche Branzani ma stavolta il tiro è nello specchio e costringe Pisseri a deviare in corner non senza difficoltà. Dopo cinque minuti di recupero il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 0-0.

Alla ripresa del gioco Orlandi decide di togliere un difensore e inserire un attaccante: fuori Romeo, peraltro ammonito, dentro lo sloveno Zigon. La squadra si ridisegna in campo con un 4-3-3 decisamente più offensivo. Al 10′  la prima grande occasione da gol per il Barletta giunge sui piedi di Branzani, che impatta un buon cross di Cane ma vede la sfera  respinta sulla linea di porta da Tartaglia. Al 12′ entra l’ex Brindisi Falconieri per Caccavallo ed è subito l’attaccante subentrato a rendersi pericoloso con una conclusione dalla distanza che sibila di poco alto. Al 25′ ci prova Mantovani dalla distanza, Pisseri respinge alla meno peggio e sulla ribattuta si fionda Picci che nel effettuare il tap-in commette fallo sull’estremo umbro.

Dopo meno di dieci minuti il Gubbio cerca il clamoroso gol su calcio d’angolo ma Ferrari viene anticipato d’un soffio da Maccarone. Entra quindi Prutsch per Mantovani. Ma nonostante qualche timida sortita in avanti il bunker del Gubbio vacilla sempre di più e cade  finalmente al 43′:  cross di Prutsch dalla sinistra, sponda di Ilari per una mischia furibonda in area, la palla si impenna e viene insaccata di testa da Picci. Nel recupero Ilari si inventa un gran gol su punizione ma l’arbitro annulla per fuorigioco. C’è tempo anche per un altro rosso per il Gubbio (espulso Laezza).  Non succede più nulla e, seppur con grandissima fatica, il Barletta porta a casa tre punti che sono ossigeno puro per squadra, società e ambiente.

—————————————————————-

TABELLINO

GUBBIO – BARLETTA 0-1

MARCATORE: Picci al 43’ s.t.

GUBBIO (4-3-3): Pisseri; Bartolucci, Tartaglia, Ferrari, Giallombardo (dal 6′ p.t. Laezza); Malaccari, Boisfer (dal 44′ s.t. Baccolo), Moroni; Caccavallo (dal 12′ s.t. Falconieri), Longobardi, Cocuzza. (Cacchioli, Semeraro, Domini, Damiano). All. Bucchi

BARLETTA (3-5-2): Liverani; Romeo (dal 1′ s.t. Zigon), Maccarone, Di Bella; Cane, Branzani (dal 24′ s.t. Ilari), Legras, Mantovani (dal 35′ s.t. Mantovani), Pippa; Picci, Cicerelli. (Vaccarecci, Ferreira, Cascione, Mastroberti). All. Orlandi

ARBITRO: Lacagnina di Caltanissetta

NOTE: spettatori paganti 1443, abbonati compresi, per un incasso di 9344 euro.Espulsi: al 13′ p.t. Moroni per un colpo al volto a Branzani (G), al 15′ p.t. Longobardi (G) per proteste, al 49′ s.t. Laezza (G) per fallo da tergo su Cicerelli. Ammoniti: Mantovani (B), Romeo (B), Cocuzza (G), Bartolucci (G). Calci d’angolo: 11-3 per il Barletta. Recuperi: 5′ p.t., 5′ s.t.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini