Vitofrancesco: “Campo ostico, serve concentrazione” Il centrocampista del Perugia prima del Barletta

Vitofrancesco: “Campo ostico, serve concentrazione” <small class="subtitle">Il centrocampista del Perugia prima del Barletta</small>

Il calcio giocato non sembra esser tornato in primo piano, ma il Barletta deve stringere i tempi per ricompattarsi ed affrontare il prossimo avversario, uno dei più duri del campionato. Domenica al Puttilli arriva il Perugia, che l’anno scorso sbancò due volte il terreno di via Vittorio Veneto. Il prepartita è affidato a Ferdinando Vitofrancesco (nella foto di F. Troccoli), che presenta la sfida della decima giornata.

Il centrocampista, invervenuto ai microfoni di TifoGrifo, traccia un bilancio della situazione attuale dei perugini, reduci dal successo per 2-1 sul Catanzaro, che però ha evidenziato un certo nervosismo tra i giocatori: “Siamo una squadra molto aggressiva soprattutto a centrocampo, andiamo al massimo su ogni pallone, ma spesso è stato adottato un metro di giudizio diverso. Noi abbiamo subìto numerosi falli da Benedetti, ma l’arbitro ha ritardato i provvedimenti, mentre noi siamo stati immediatamente sanzionati. Forse accade perchè abbiamo una maglia pesante, non mi spiego questo accanimento“.

La trasferta di Barletta aprirà un ciclo di partite meno complicate? “La concentrazione deve essere altissima perchè non sono incontri abbordabili – si cautela Vitofrancesco – ma siamo consapevoli dei nostri mezzi. Andremo su un campo difficile, mi aspetto un avversario schierato interamente dietro la linea del pallone e che proverà a rendere il gioco spezzettato. E’ successo anche col Catanzaro, ma abbiamo visto che le squadre si allungano nella ripresa e abbiamo più possibilità di sbloccare il risultato. La nostra preoccupazione sarà quella di evitare contropiedi“.

Infine una considerazione sull’andamento del campionato. La mezzala foggiana suona la carica: “Il Perugia ha tutti i mezzi necessari per andare in B, ma ci sarà da lottare. E’ fondamentale l’autostima, la consapevolezza di essere forti: saranno queste componenti a non far calare di rendimento una squadra che lotta per la promozione. Molte molleranno, speriamo di approfittarne“.