A.C. Perugia, lavagna tattica Camplone ripropone il 4-3-3

A.C. Perugia, lavagna tattica <small class="subtitle">Camplone ripropone il 4-3-3</small>

La comitiva perugina è già giunta nella città della Disfida e domani pomeriggio sarà tempo di Barletta – Perugia. La squadra umbra vuole cercare di dare un minimo di continuità per quanto concerne i risultati positivi. Reduci dal pareggio di Benevento e dalla vittoria interna col Catanzaro, gli uomini di Camplone cercheranno di conquistare i tre punti anche in terra pugliese.

Mister Camplone dovrebbe confermare per dieci undicesimi la formazione che ha battuto il Catanzaro nell’ultima uscita casalinga. Il tecnico degli umbri, però, dovrà fare a meno dello squalificato Nicco. A questa assenza va aggiunta quella del lungodegente Baritonò, mentre Aveni e Pagni saranno impegnati con la “Berretti”.

PROMO mini

Il modulo prescelto è quello del 4-3-3. Tra i pali giocherà Koprivec. Difesa a quattro con Scognamiglio e Massoni come centrali. I due terzini dovrebbero essere Sini e Comotto, rispettivamente a sinistra e a destra. Non saranno richiesti loro solo compiti di copertura: Camplone vuole che gli esterni si inseriscano e sfruttino gli spazi creati dagli attaccanti, che potrebbero tendere ad accentrarsi aprendo vachi pericolosi e favorendo gli inserimenti dalle retrovie.

Perugia Perugia (4-3-3)

Koprivec
Sini
Scognamiglio
Massoni
Comotto
Moscati
Filipe
Vitofrancesco
Fabinho
Mazzeo
Sprocati

Centrocampo a tre con Filipe in cabina di regia e Vitofrancesco a fungere da intermedio a destra. L’altro intermedio dovrebbe essere Moscati, vista l’assenza per squalifica di Nicco.

In avanti dovrebbe giocare l’ex di turno Mazzeo, pronto alla staffetta con Eusepi. Fabinho agirà da ala sinistra, mentre Sprocati andrà dall’altra parte del fronte d’attacco. E’ a loro che Camplone chiede la massima mobilità al fine di scardinare le maglie della difesa biancorossa. Fischio d’inizio alle 14,30.

PROMO mini
PROMO mini