Amarcord Barletta-Perugia, la miccia tra Gaucci e Matarrese Dal "Puttilli" al famoso scontro del 1999

Amarcord Barletta-Perugia, la miccia tra Gaucci e Matarrese <small class="subtitle">Dal "Puttilli" al famoso scontro del 1999</small>

Quando una partita di Serie C1 scatenò una faida mediatica di dimensioni inimmaginabili. Barletta-Perugia è anche questo: tra gli aneddoti della sfida di domenica, non può mancare l’episodio che diede il via all’accesissima rivalità tra Luciano Gaucci e Vincenzo Matarrese, all’epoca presenti al Puttilli per decidere la squadra promossa nella Serie B 1992-1993.

Era il 31 maggio 1992. Mentre a Barletta si giocava la sfida tra biancorossi e umbri, la Fidelis Andria era impegnata contro il Chieti. I biancazzurri, vicini alla vittoria, attendevano notizie sul Grifo: il gol di Traini lasciava immutata la situazione di classifica, che vedeva le due squadre appaiate a 41 punti, ma il gol di Antonio Di Gennaro spense le speranze dei perugini e mandò in B gli andriesi per la prima volta nella loro storia.

PROMO mini

I risultati resero furente Gaucci, presidente del Perugia, che accusò l’arbitro Pellegrino di quella che oggi chiameremmo sudditanza psicologica. La presenza della famiglia Matarrese al Puttilli, secondo l’allora patron umbro, contribuì ad indirizzare la partita a favore delle squadre pugliesi, in lotta per salvezza e promozione in cadetteria. Ma l’ultima giornata di quel campionato fu solo la miccia di un’esplosione che arrivò pochi anni dopo.

Questo arbitro ne ha combinate di cotte e di crude, guastando una partita bellissima. Ho ricordi nitidi del suo passato: nel ’92, non permise al Perugia di centrare la promozione in serie B; c’era Barletta-Perugia e la famiglia Matarrese era schierata in tribuna a fare il tifo contro di noi, per favorire l’ Andria, la squadra per la quale tifavano i Matarrese“. Così commentò al Corriere della Sera il numero uno del Grifo dopo Perugia-Bari 1-2 del 6 novembre 1999, quando lo stesso direttore di gara di sette anni prima fu nuovamente accusato di torti arbitrali.

All’uscita degli spogliatoi del Curi, mentre Gaucci inveiva contro Pellegrino, Vincenzo Matarrese pronunciò la famosa provocazione: “Gaucci, noi siamo di Serie A, Gaucci!“, seguita da numerosi insulti tra le parti, che però non vennero a contatto fisico. L’episodio passò alla storia ed è stato documentato da varie riprese televisive, ma in pochi ricordano l’antefatto.

Torna così una classica della Serie C, ricca di aneddoti e storie da raccontare. Nonostante le mille difficoltà di via Vittorio Veneto, la differenza di caratura tecnica tra le due squadre e l’attenzione della piazza ben lontana dal calcio giocato, rimane comunque Barletta-Perugia.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini