Girone B, steccano le capoliste Pisa e Pontedera in vetta con un pareggio, choc a Salerno

Girone B, steccano le capoliste <small class="subtitle">Pisa e Pontedera in vetta con un pareggio, choc a Salerno</small>

L’undicesima giornata di campionato non favorisce le squadre di testa, che si ostacolano a vicenda negli scontri diretti per promozione e playoff. Le prime sei del Girone B sono racchiuse in appena quattro punti, con le toscane ad aprire e chiudere la ristretta cerchia del vertice.

A guidare la classifica sono Pontedera e Pisa con 21 punti. I ragazzi di mister Indiani si risollevano parzialmente dalla sconfitta di Catanzaro, strappando un pareggio a reti bianche contro un ambizioso Lecce. I nerazzurri, invece, tornano dall’anticipo di Benevento con l’amaro in bocca: al vantaggio di Caputo risponde Montiel nel finale, lasciando la squadra di Pagliari in coabitazione con i cugini granata. Sanniti a quota 14 e provvisoriamente al nono posto.

PROMO mini

Ad una sola lunghezza dalle due toscane c’è il tandem FrosinoneL’Aquila. I ciociari strappano un punto nel rocambolesco 3-3 di Prato contro la sesta forza del torneo: lanieri in vantaggio 2-0, poi raggiunti e sorpassati prima del gol finale di Lanini. A quota 20 con i canarini ci sono gli abruzzesi, reduci dalla sconfitta per 2-1 rimediata al Curi di Perugia. Il rigore di Eusepi e l’espulsione di Zaffagnini condizionano la rimonta rossoblù, spenta dalla rete di Mazzeo che manda il Grifo al settimo posto con 16 punti.

La vittoria per 1-0 spinge il Catanzaro al quinto posto: Grosseto sconfitto a domicilio con una rete di Fioretti. Il Viareggio, invece, viene raggiunto dal Barletta a quota 7 punti: bianconeri bloccati sullo 0-0 da un buon Ascoli, che vanta lo stesso bottino di toscani e biancorossi. Riposa la Paganese, nel frattempo scivolata al penultimo posto con 6 punti.

Menzione a parte merita Salernitana-Nocerina. Le minacce della tifoseria rossonera, che “invita” la squadra a non scendere in campo per protestare contro la trasferta vietata, produce la farsa dei primi e unici 20′ del derby. Triplo cambio al fischio d’inizio, una serie di infortuni pilotati e vittoria granata a tavolino per 3-0. Le dimissioni momentaneamente respinte di Pavarese e Fontana, unite all’azzeramento delle cariche societarie, sono solo il primo passo verso gli strascichi delle prossime settimane. Condanne da tutta Italia, da Prandelli ad Abete passando per Malagò: la partita prosegue fuori dal rettangolo di gioco.

Prossimo turno che si giocherà di sabato. L’AquilaBenevento, LeccePrato e CatanzaroSalernitana le sfide più attese, mentre il Pontedera va ad Ascoli e il Pisa ospita il Grosseto. Riposerà proprio la Nocerina, che avrà tempo e modo di concentrarsi su quanto è successo all’Arechi.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini