Barletta C5, pari con rimpianto a Venafro 5-5 in Molise, gol fantasma non convalidato ai biancorossi

Barletta C5, pari con rimpianto a Venafro <small class="subtitle">5-5 in Molise, gol fantasma non convalidato ai biancorossi</small>

Il pareggio è un buon risultato in virtù della rimonta finale, ma l’episodio sfavorevole suona come una beffa. Il Barletta C5 conquista un pari per 5-5 sul campo dello Scarabeo Venafro C5 e sale a quota 4 punti, ma i biancorossi hanno parecchio da recriminare.

I ragazzi di Dibenedetto arrivano in casa del fanalino di coda con l’obiettivo massimo. Le premesse sono ottime: Acocella trova immediatamente il vantaggio sfruttando un pasticcio difensivo dei molisani, che però non mollano e trovano il pari con Nardolillo. Il nuovo vantaggio ospite si materializza dopo 6′ grazie al gol di Calamita, ma anche in questa occasione arriva il pareggio dei padroni di casa con Cimino.

PROMO mini

A metà frazione arriva il gol che chiude il primo tempo: Nardolillo batte ancora Stella e porta i padroni di casa sul punteggio di 3-2. Dopo la sirena dell’intervallo, il giocatore del Venafro sigla la sua personale tripletta e spinge i suoi sul 4-2. Il botta e risposta tra Severino e Prete non scombina le carte in tavola, con lo Scarabeo avanti 5-3, ma il finale fa registrare la reazione barlettana: lo sprint targato AcocellaCalamita rimette in carreggiata i biancorossi, che si portano in parità.

Le ultimissime battute del match, invece, regalano l’episodio clou. Un tiro di Antonucci supera la linea difensiva e la porta difesa da Riccitiello, ma i direttori di gara non convalidano la rete del potenziale 5-6. Le proteste di Acocella valgono un cartellino rosso e un bilancio agrodolce per i barlettani, che sfiorano la seconda vittoria esterna e si preparano al match casalingo contro il Modugno C5, in programma sabato al Paladisfida.

PROMO mini
PROMO mini