Barletta-L’Aquila 2-2, le pagelle dei biancorossi Allegretti e Picci due fattori. Positivo anche Legras e l'esordio di Žigon.

Barletta-L’Aquila 2-2, le pagelle dei biancorossi <small class="subtitle">Allegretti e Picci due fattori. Positivo anche Legras e l'esordio di Žigon.</small>

Liverani 5,5: sul primo gol le responsabilità sono solo sue. Certo, la traiettoria disegnata da Carcione è di quelle cariche ad effetto ma quei due passi in avanti al momento della battuta lo mandano fuori causa. Dopo pochi minuti è invece determinante in uscita su Ferrante.

Maccarone 5: reduce dalla positiva prestazione in nazionale Lega Pro viene preferito a Romeo per la miglior condizione fisica. La sua partita però è fatta più di bassi che di alti. (Žigon 6: con il suo inserimento si passa ad un più offensivo 4-2-3-1. Buono l’impatto sulla gara dello sloveno, che dimostra di avere sia gamba che una discreta dose di tecnica)

PROMO mini

Camilleri 5: a tre minuti dalla fine serve uno sciagurato’assist a Del Pinto per il gol dell’1-2, per fortuna “riparato” poco dopo. Non si esprime ancora ai livelli altissimi della scorsa stagione.

Di Bella 6: in difesa è uno che non lesina intensità e agonismo. Sugli avanti abruzzesi gioca di sciabola e nel finale si cala nelle vesti di terzino per supportare la manovra offensiva.

Cane 6: come al solito mette a disposizione i suoi 4 polmoni per fare avanti e dietro lungo la fascia, riuscendo ad arrivare bene al cross più di una volta. Nel secondo tempo gli manca un po’ di lucidità in fase di ripiegamento e viene sostituito. (Romeo s.v.: non in perfette condizioni, subentra per giocare venti minuti sena infamia e senza lode)

Legras 6,5: dimostra di poter dire la sua anche quando i ritmi si alzano e c’è bisogno di mettere ordine là in mezzo. Partita in crescendo, che lo vede  più in palla del suo blasonato compagno di reparto Allegretti. (Ilari s.v.: entra nel convulso finale senza incidere più di tanto.)

Allegretti 6,5: la firma sul primo gol in campionato del Barletta non poteva che essere la sua. Si rivela come sempre fattore determinante nonostante anche lui non sia sui livelli visti la scorsa stagione. A sua discolpa c’è però la carta d’identità.

Pippa 6: ci mette la consueta dose di agonismo e  corsa senza mai tirare indietro la gamba. Usa il destro solo per correre e si vede nelle poche occasioni in cui cambia posizione su calcio da fermo.

D’Errico 6: sistemato come esterno offensivo a destra deve badare meno alla fase di copertura. Stavolta non si pesta i piedi con Cane e collezione l’ennesimo giallo per simulazione. Ma forse più per la fama di tuffatore che per altro.

Picci 6,5: intendiamoci subito, la sua partita non è certo esaltante. Per 90′ sono più le sgomitate che i palloni toccati. Ma l’espulsione procurata a Di Maio e soprattutto lo splendido gol nel finale lo redimono da ogni colpa. Tenace come pochi.

Cicerelli 5,5: timidi segnali di miglioramento per un giocatore che sicuramente beneficia di un atteggiamento più offensivo di tutta la squadra. Nel secondo tempo dialoga bene con Zigon, che potrebbe rivelarsi una buona spalla anche in futuro.

Orlandi 5,5: è alla ricerca di soluzioni tattiche alternative che lo portano a fare e disfare tutto nel giro di pochi minuti. La sensazione è che questa squadra riesca a rendere bene in fase difensiva con i tre centrali e in fase offensiva giocando a quattro dietro. Quale il giusto compromesso?

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini