Barletta – L’Aquila, gli spogliatoi Orlandi: "Positiva la reazione della squadra"

Barletta – L’Aquila, gli spogliatoi <small class="subtitle">Orlandi: "Positiva la reazione della squadra"</small>

Nevio Orlandi, allenatore Barletta

Perdere oggi sarebbe stata una vera beffa…

“A tratti abbiamo fatto bene, anche se non credo sia stato il miglior Barletta della stagione”.

PROMO mini

Il gol in avvio ha cambiato gli equilibri in campo?

“No, i ragazzi avevano voglia di giocare al massimo e di dimostrare tanto anche prima di subire la rete”.

La gara era cominciata male. Ha temuto che non arrivasse una reazione della squadra?

“Il lato positivo è proprio la reazione della squadra, che è riuscita a raggiungere il risultato”.

Come valuta la prova di Zigon?

“Il ragazzo è entrato in una fase delicata, però si è mosso molto bene. Maccarone è stato preferito a Romeo perchè più in condizione. Romeo ha svolto lavoro differenziato ed in settimana ha svolto un intervento a Roma”.

Nel secondo tempo sono entrati Ilari e Zigon…

“Il Barletta sta cercando nuove soluzioni tattiche. I tre difensori oggi avrebbero dovuto occupare 50 metri di campo e i centrocampisti un”altra ventina. In sostanza era un 3-4-3. Gli abruzzesi avevano le due mezzali ed il metodista molto abili in fase di copertura. La soluzione è stata quella di cambiare soluzione tattica per guadagnare campo. Da lì è arrivata la punizione ed il pareggio”.

Riccardo Allegretti, capitano Barletta

Cosa vuol dire aver passato una domenica quasi tranquilla?

“Son contento per il mio gol e per quello di Picci, che si è sbloccato. Non siamo più la squadra chiacchierata che non ha mai fatto gol. Partita che si poteva vincere, ma siamo stati bravi a non demordere dopo essere passati sotto al primo minuto. Abbiamo attaccato in tutti i modi. Dispiace per il due a due: con un cross e mezzo abbiamo preso due gol.  Speriamo di fare qualche punto un po’ più pesante nel prosieguo.

Che campionato può fare il Barletta? C’è la possibilità di agganciare qualcosa di solleticante?

“Io credo che questa squadra, realisticamente, abbia grandi limiti come anche grandi margini di miglioramento. Abbandoniamo la prospettiva dell’anno passato. Ci sono tanti giocatori che sono alla prima esperienza in questo tipo di campionato. I malumori è giusto che ci siano perchè non ho mai visto una squadra che perde e che non viene criticata. Le critiche fanno parte del gioco e chi non le accetta deve cambiare mestiere.  Siamo una squadra che, probabilmente, non può fare nulla di più di quanto sta facendo. Vogliamo cercare di regalare qualche emozione al pubblico”.

Giovanni Pagliari, allenatore L’Aquila

“Il goal preso all’ultimo minuto fa parte del gioco. C’è dispiacere per aver preso una rete negli ultimi minuti, ma ora siamo primi in classifica. Siamo leggermente amareggiati, ma la prestazione è stata molto positiva. Anche in dieci uomini siamo riusciti a giocare bene”.

Perché Ferrante e non Ciciretti?

“Ciciretti non si allena ultimamente come voglio”.

La rete iniziale dell’Aquila ha cambiato il suo modo di giocare?

“Credo di si. Ha influenzato molto la prestazione di entrambe le squadre. Questo è un campionato molto equilibrato, non ci sono partite facili e il Barletta e L’Aquila hanno giocato alla pari. Forse i biancorossi pagano l’infortunio di La Mantia, che conosco ed ho allenato”.

Dopo la partita i calciatori dell’Aquila si sono seduti davanti alla curva ospite. Perché?

“Si tratta di un rituale. E’ un modo per ringraziare i nostri tifosi”.

Saveriano Infantino, attaccante L’Aquila

Settimana particolare per Infantino. Come hai vissuto questa gara?

“Sono stato tre anni qui. Tre anni bellissimi e al fischio iniziale mi sono leggermente emozionato. Il pubblico è stato fantastico e pareggiare ad un secondo è stata una delusione. L’espulsione ha condizionato la partita e abbiamo lasciato il pallino del gioco al Barletta.

Ipotizzando, qualora la società biancorossa dovesse cercarti a Gennaio, saresti disposto a ritornare?

“Sto bene qui, ho ancora due anni di contratto. Ma nel calcio non si sa mai. Ho visto un buon Barletta, ben messo in campo. La sosta servirà per ricaricare le batterie”.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini