Orlandi: “Voglio lo stesso spirito di domenica” Il tecnico biancorosso in conferenza stampa

Orlandi: “Voglio lo stesso spirito di domenica” <small class="subtitle">Il tecnico biancorosso in conferenza stampa</small>

Conferenza stampa prepartita in casa Barletta. Con la squadra prossima alla partenza per Pagani, il tecnico biancorosso Nevio Orlandi presenta la nona giornata di campionato contro gli azzurrostellati del collega Agenore Maurizi.

Il mister parte ovviamente dalla situazione degli infortunati, che ha afflitto lo staff durante tutti gli allenamenti post-Lecce: “Allegretti è fermo e rimarrà ai box per la partita di domani, la frattura alla clavicola ne condiziona la presenza. Maccarone ha pienamente recuperato, così come Picci. Sulla situazione di mercoledì mi sono già espresso, preferisco non tornare sulla vicenda. Pensiamo al calcio giocato“.

PROMO mini

La Paganese è un avversario in difficoltà alla pari del Barletta. Ecco l’analisi del mister con le probabili soluzioni tattiche: “Dovrebbero giocare col 3-5-2 – spiega Orlandi – li affrontiamo con una maggiore fiducia dopo il buon punto di domenica scorsa. Sicuramente dovremo fronteggiare una squadra affamata di punti come la nostra, è un campo difficile ma abbiamo le nostre soluzioni“. Su Zigon: “E’ un giocatore che si è ben destreggiato sull’esterno, ma dipende sia dall’avversario, sia dall’attaccante che completa il reparto con lui“.

L’attacco è uno dei reparti con i maggiori dubbi. L’allenatore lombardo pensa anche ad un tridente: “Picci dovrebbe essere della partita, ma partire con un tridente completato da Zigon e Cicerelli è solo un’ipotesi. Stiamo valutando molteplici alternative rispetto alle precedenti partite, bisognerà rispondere al meglio sul piano dell’approccio e del fattore ambientale, che comunque non intaccherà il nostro piano di gioco“.

Infine uno sguardo alla difesa, tra ballottaggi ed eventuali ritorni al trio di base: “In difesa c’è un ballottaggio tra Maccarone e Romeo. Il primo è recuperato, ma stiamo cercando di comprendere le sue reali condizioni in vista di domani, il secondo viene da vari giorni di infortunio e terapia e bisogna dosarlo anche in allenamento. E’ un ragazzo estremamente disponibile, stiamo valutando la situazione di pari passo con il giocatore“. L’errore di Liverani è già archiviato: “Liverani è responsabile dell’errore di domenica, ma ne abbiamo già parlato lunedì: è una posizione difficile, è stato disturbato dal sole. L’ho visto motivato, spero di vedere la stessa reazione da parte di tutta la squadra“.

PROMO mini
PROMO mini