Chi te lo fa fare? Barbarossa racconta la sua passione per il football

Chi te lo fa fare? <small class="subtitle">Barbarossa racconta la sua passione per il football</small>

Riecheggiano nella memoria le parole di mio padre, quando anni fa iniziai col football americano, tornando a casa con i primi lividi e le prime ferite

“chi te lo fa fare ?”

PROMO mini

Condensare in un articolo, cosa abbia significato per me il football americano, non è semplice. Ci sono arrivato, dopo aver praticato altri sport più o meno divertenti e formativi, ed è stata una sorta di rivelazione. Nel nostro ambiente si dice che il football americano non è solo uno sport, ma uno “stile di vita”.

Niente di più vero : si parte dal mettere alla prova la nostra forza di volontà, superando duri allenamenti. Poi si inizia col lavoro di squadra, un percorso ancora più profondo. Chiuso nel tuo casco, divise tutte uguali, non sei molto riconoscibile; non lo fai per “farti vedere”, lo fai per la squadra e sopratutto per te stesso. Scopri che uomo puoi essere, se sai superare il dolore, la fatica, se sai dare sempre il tuo massimo, se sai stare con gli altri e se sai sacrificarti per gli altri, se sai trarre stimoli e non scoramento da una sconfitta o uno svantaggio.Impari ad avere un tuo ruolo, importante quanto gli altri, anche se meno appariscente. Sproni il tuo cervello e la tua concentrazione ad ottenere nell’immediato i risultati migliori. Tutto amplificato all’ennesima potenza dal compagno che hai di fianco e che vive le tue stesse sensazioni.

Nessuno sport riesce a prepararti alla vita in modo migliore, ad accettarne le difficoltà, a combatterne le sfide, ad accettare il proprio ruolo, senza trasgredire le regole e mantenendo la propria integrità morale. Io stesso ancora oggi, che non gioco più da anni, quando credo di non farcela contro le difficoltà della vita, mi ripeto :

“sono un giocatore di football, combatto fino alla morte”

e questo basta per andare avanti. Noi dirigenti e allenatori sproniamo la squadra a lavorare per vincere, perchè accontentarsi deve essere l’ultima opzione e perchè i successi sportivi cementano l’amicizia e i ricordi condivisi, ma saremmo già contenti se riuscissimo a formare uomini per il futuro. A vincere però, ci divertiamo di più.

 

TEAM COMES FIRST.

 

Roberto “Barbarossa” Papalino

 

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini