Tatò: "Vi racconto tutte le trattative…"

 

Un bilancio che non soddisfa la piazza. Tre colpi, uno per reparto, era la prerogativa della dirigenza del Barletta, che invece chiude solo per Guillaume Legras, centrocampista svincolato dal Montpellier. Archiviata, dunque, la sessione di mercato dell’estate 2013: ai nostri microfoni, il patron biancorosso Roberto Tatò traccia un bilancio della giornata.

PROMO mini

Salta il colpo last minute – Si parte immediatamente dall’affare-Marotta, che ha tenuto banco negli ultimi minuti prima della chiusura: “C’è stato prima un sondaggio, poi un interessamento sterile per il giocatore – spiega – ma non c’erano i presupposti per giungere ad un esito felice della trattativa. I tempi erano ristretti e non c’è stato nulla da fare per proseguire l’operazione“. La punta del Bari, ex Benevento, stava sondando anche la pista che portava a Gubbio, sempre in Prima Divisione.

[quote_left]”Viola e Donnarumma sfumati per volontà dei giocatori”[/quote_left]

Il caso-attaccante ha movimentato anche il pomeriggio. Tatò parla a proposito di Viola e Donnarumma: “Avevamo intenzione di prendere uno dei due giocatori, abbiamo seguito a lungo entrambi: i contatti erano a un buon punto, poi ha prevalso la volontà dei calciatori. Chi per motivi familiari, chi per ambizioni di cadetteria ha declinato Barletta all’ultimo istante e abbiamo dovuto virare su altri obiettivi, ma ci sono stati solo sondaggi“.

Arriva Legras, Dall’Oglio incedibile – Motivi probabilmente legati anche alle cifre. Solo un acquisto per la dirigenza biancorossa, che Tatò annuncia in contemporanea con il sito ufficiale: “E’ in arrivo un centrocampista francese, Guillaume Legras, proveniente dal Montpellier. E’ l’unico movimento portato a termine nella giornata di oggi“. Sfumato anche Dall’Oglio: “Jacopo è diventato improvvisamente incedibile per volontà di Foti, che ha deciso di interrompere la trattativa per un ritorno in biancorosso“.

[quote_right]”Difesa ok, Pippa anche centrale”[/quote_right]

Sorgono, infine, i dubbi sulla difesa. In caso di infortuni, la retroguardia di Orlandi rischia di andare in campo con giocatori adattati: “Abbiamo ritenuto opportuno non operare in difesa – dichiara a sorpresa Tatò – perchè siamo al completo. Di comune accordo con il tecnico, consideriamo Pippa un giocatore schierabile anche sulla linea a tre. Pertanto il difensore era già in casa“.

Un resoconto che lascia comunque perplessi i tifosi biancorossi, pronti ad accogliere più di un arrivo in via Vittorio Veneto. Non è escluso che la dirigenza operi sul mercato degli svincolati, soprattutto per quanto riguarda il parco attaccanti, per sopperire ad una campagna acquisti mediocre nella sua fase finale. Il campionato è già iniziato con una sconfitta, Ascoli è dietro l’angolo e la squadra necessita in maniera impellente di rinforzi. I prossimi giorni, quindi, saranno ancora caldi sotto il profilo delle trattative.

 

Bellino Mini Wide
1 commento

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Top Boss Betland

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
Betland mini wide
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Betland mini wide