Puttilli, 100 anni tra storia e stadio

 

L’atletica barlettana è legata in modo indissolubile al nome di Pietro Mennea. Prima della Freccia del Sud, però, i cittadini hanno potuto contare su un altro eccellente podista, Cosimo Puttilli, a cui è intitolato il principale impianto sportivo cittadino.

PROMO mini

Nella giornata di oggi ricorre il centenario della sua nascita. Campione italiano di marcia per ben due volte, Puttilli si è imposto a livello nazionale tra gli anni Trenta e il secondo dopoguerra, trascinando il nome di Barletta ai vertici dell’attività sportiva e spianando la strada proprio a quel Mennea che divenne suo pupillo.

Oggi, il pioniere dell’atletica cittadina avrebbe compiuto 100 anni. Il ricordo continua attraverso l’intitolazione dello stadio Comunale, da anni Cosimo Puttilli. Una struttura discussa a cadenza annuale, indubbiamente non all’altezza dell’attuale denominazione. Anche quest’anno, la dimora del Barletta Calcio torna al centro delle polemiche per gli adeguamenti mancati e lo sfratto imminente, atteso per il primo luglio.

Il patron biancorosso Roberto Tatò ha ribadito l’urgenza di un summit con la nuova amministrazione comunale, affinchè il legame tra l’impianto di via Vittorio Veneto e la prima realtà sportiva cittadina possa continuare anche nelle prossime stagioni. Il rinnovo della concessione è solo il primo step per uno stadio che necessita di una larga manutenzione. Per le società che ne usufruiscono e per la memoria di Puttilli.

 

PROMO mini
PROMO mini