Dietro la partita: il post-Benevento

 

Senza stimoli di classifica e con la testa già ai playout, il Barletta esce da Benevento con un punto che dà poche indicazioni circa un progresso tecnico-tattico. Lo 0-0 del Vigorito è una pura formalità di fine stagione, con le due squadre intenzionate solo a chiudere la stagione regolare in vista dei prossimi obiettivi.

Bagni Teti Wide Small

Clima disteso sul terreno di gioco, come dimostra lo schieramento impostato da Orlandi: confermato il 3-5-2, ma con molte novità rispetto alla formazione titolare nelle scorse settimane. Si rivedono De Leidi, Meucci e Simoncelli dall’inizio: il primo va ad occupare il centro-sinistra nella linea di retroguardia, il secondo va in mezzo al campo con Allegretti e Dall’Oglio, il terzo è il numero 9 di un undici senza punti di riferimento in zona offensiva.

[quote_left]Difesa ok, sale Romeo[/quote_left]

Il tono scarsamente agonistico rende facile il compito della difesa biancorossa, che nelle prime fasi dell’incontro deve fare i conti con le incursioni di Marotta e Mancosu. Nulla di pericoloso per Liverani, attento nel posizionamento e negli interventi in uscita. I pericoli arrivano soltanto su calcio piazzato, i sanniti conquistano ben quindici calci d’angolo su cui svetta Siniscalchi. Col passare dei minuti, il solo Marotta continua a sgomitare con un ottimo Romeo: il difensore ospite riesce ad arginare l’ex Cremonese, che esce tra gli applausi dopo una partita di sacrificio.

[quote_right]Centrocampo, esterni sugli scudi[/quote_right]

Note positive anche in mediana, con il suggestivo duello AllegrettiRajcic a tener banco per tutta la partita. Il regista biancorosso gioca senza strafare, dosa fiato e non alza i ritmi, ma riesce comunque a servire una pregevole palla sui piedi di Simoncelli, sprecata a tu per tu con Baican. In crescita gli esterni, che sfruttano le disattenzioni di D’Anna e Pedrelli per avventurarsi in percussioni laterali. Bene Molina, in calo Dall’Oglio, imbrigliato dal centrocampo giallorosso.

[quote_left]Attacco, ritmi da amichevole[/quote_left]

Per l’attacco, Orlandi sceglie due punte brevilinee per infilare la retroguardia a tre del Benevento. Simoncelli e Cicerelli si danno il cambio, entrambi pressano a tutto campo, ma l’andazzo della gara induce i due attaccanti ad abbassare il ritmo. Buona prova per il golden boy della Berretti, che cerca lo spunto con più frequenza ed efficacia rispetto al compagno di reparto.

Il rodaggio verso i playout continua anche dopo l’ultima gara ufficiale della regular season. Due settimane di passione per il Barletta, che il 26 maggio ospiterà l’Andria al Puttilli. La partita del Vigorito dimostra che la concentrazione di giocatori e piazza è già rivolta al derby salvezza. Orlandi preserva gli elementi più importanti e attende le prossime domeniche per conseguire un risultato che, fino a due mesi fa, non era neanche ipotizzabile.

 

 

Bagni Teti Wide Small

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Top Boss Betland

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Brainwave Mini Wide Post
Brainwave Skyscraper
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Betland mini wide