Viareggio, segnali di ripresa

 

Quintultimo posto in classifica, prove di risalita in corso. Il Viareggio torna a Barletta a distanza di due anni e mezzo, ancora una volta per una sfida salvezza. Questa volta i toscani potranno tentare l’assalto alla salvezza diretta, mentre i biancorossi proveranno ad avvicinare il quartultimo posto occupato dall’Andria, irraggiungibile sul campo ma non d’ufficio, visto il deferimento giunto alla società biancazzurra nei giorni scorsi.

Bellino Mini Wide

[quote_left]Il precedente e il caso-Castiglia[/quote_left]

L’ultimo BarlettaViareggio risale al 21 novembre 2010: 0-0 il risultato, con una coda di polemiche oltre le attese. I bianconeri schierarono Castiglia, squalificato nel recupero di pochi giorni prima contro la Ternana. Inoltre, un gol annullato a Lucioni nei minuti finali mandò su tutte le furie il pubblico del Puttilli. A fine anno, il Viareggio riuscì a salvarsi tramite i playout col Cosenza, il Barletta raggiunse la salvezza diretta.

Due stagioni dopo, parti quasi invertite. Evitare gli spareggi sarebbe il minimo per i ragazzi di Cuoghi, partiti a razzo e crollati in maniera verticale nel girone di ritorno. Dai piazzamenti a ridosso dei playoff, si è passati alla rimonta verso i cugini del Prato, appaiati a quota 33 punti e attualmente salvi.

[quote_right]Oltre sette mesi senza vittorie esterne[/quote_right]

La vittoria in casa contro il Perugia ha rivitalizzato l’ambiente, sconfortato dal solo punto conquistato in sei partite. A Barletta arriva una squadra a secco di vittorie esterne dal 23 settembre, 3-1 in casa della Carrarese, eccezion fatta per i blitz in Coppa Italia che hanno contribuito al raggiungimento della finale, poi persa col Latina. Il ritorno al successo di sette giorni fa e le motivazioni ancora vive in queste ultime due partite, però, rischiano di andare oltre qualsiasi statistica, per cui i ragazzi di Orlandi non dovranno abbassare la guardia, anche per mantenere il ritmo in vista dei playout.

Cuoghi ha già diramato i convocati: ci saranno due dei tre marcatori dell’andata, il difensore centrale Trocar e la punta Magnaghi. Mancherà Calamai, l’altro goleador nel 3-0 dello stadio dei Pini, il cui sostituto verrà scelto nelle prossime 24 ore. A dirigere la sfida sarà Gianluca Aureliano della sezione di Bologna: sesto incrocio con i biancorossi, che in passato hanno raccolto una vittoria, una sconfitta e tre pareggi. Terza direzione dei bianconeri: due vittorie su due nelle precedenti occasioni.

 

Bagni Teti Wide Small

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
PROMO mini
Bellino Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini