Barletta-Andria, la lavagna tattica biancorossa

 

Il giorno dei playout è arrivato. Tra poche ore, Barletta e Andria daranno il via al primo atto dello spareggio salvezza sul terreno del Puttilli. Dopo una settimana di preparativi e corsa al biglietto, è il momento di calarsi in clima partita, analizzando in maniera dettagliata le scelte di Orlandi e le chiavi tattiche dei biancorossi.

Bellino Mini Wide

Tutti a disposizione del tecnico lombardo, eccezion fatta per il lungodegente Menegaz e Piccinni. Due settimane di lavoro atletico dopo la chiusura della regular season a Benevento: grosse differenze rispetto alla sfida con i sanniti, quando il mister schierò varie seconde linee. Contro l’Andria è attesa la migliore formazione, solito 3-5-2 mascherato con Dezi collante tra mediana e attacco.

[quote_left]Difesa, confermati i titolari[/quote_left]

Tra i pali ci sarà Liverani, protetto dalla consueta difesa a tre: Camilleri al centro, Romeo sul versante destro e Di Bella dall’altra parte. In settimana, piccola apprensione per quest’ultimo, vittima di un duro contrasto nella sessione pomeridiana di mercoledì. Importante il ruolo dei due centrali ai lati di Camilleri, chiamati a limitare le folate offensive di Taormina e D’Errico.

[quote_right]Centrocampo, è dubbio Prutsch-Dall’Oglio[/quote_right]

A centrocampo, Allegretti sarà regolarmente della partita. Il programma di allenamento stilato da Mondilla gli permette di arrivare alla partita nelle migliori condizioni possibili. Al suo fianco Dezi, che farà la spola tra mezzala e trequartista, mentre dall’altro lato del regista è ballottaggio tra Prutsch e Dall’Oglio: il secondo pare favorito dopo le prove con Viareggio e Benevento. Sugli esterni, Molina a destra e Pippa a sinistra. La mediana è un punto nevralgico della sfida, tecnica e cambio di passo si confrontano con fisicità e propensione difensiva.

[quote_left]Attacco, Cicerelli dietro La Mantia[/quote_left]

Davanti, confermata la coppia CicerelliLa Mantia. Il golden boy della Berretti dovrà collaborare parecchio sia con il centravanti, probabilmente costretto alle sportellate da Migliaccio, sia con le mezzali, fattore determinante per creare superiorità numerica e distendersi nella manovra offensiva.

Biancazzurri improntati al gioco di rimessa, soprattutto con il miglior piazzamento a proprio favore. Il Barletta dovrà scardinare la difesa ospite già nei primi minuti, evitando così di incanalare la partita sui binari del catenaccio e del difficile tocco nello stretto. Fari puntati anche sui calci piazzati, croce dell’Andria e delizia dei biancorossi: le marcature, però, saranno asfissianti e l’esperienza difensiva andriese può sovvertire le attese.

 

Betland mini wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bagni Teti Wide Small
PROMO mini
Zerodue Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Bellino Mini Wide