L'angolo di Lelio – VI puntata

FUORI LA RABBIA

Questa è una di quelle notti in cui, pensando al Barletta, mi riesce difficile dormire. L’orologio segna le 03:45. E’ inutile costringere Morfeo ad accoglierti tra le sue braccia. Quando si rifiuta c’è poco da fare.

PROMO mini

Decido di uscire e monto in auto, girovagando senza una precisa meta. Il fascino della notte, unico ed inconfondibile, sembra in qualche modo alleviare la rabbia per l’occasione gettata contro il Sorrento. Sembra, perchè all’improvviso la radio comincia a trasmettere una vecchia canzone di Venditti, intitolata Figlio dell’amore. Canzone che mi fa pensare a Peppino Pavone.

Ancora non mi capacito di come un ds del calibro di Pavone, scopritore di fior di talenti, quello del Foggia dei miracoli, per intenderci, abbia allestito una squadra non all’altezza della categoria. Si vocifera che il colosso Eraclio, dopo aver letto i nomi dei convocati per il ritiro estivo altoatesino, si sia rivolto ad uno psicanalista, per disturbo post-traumatico da stress. Il mio augurio, per la prossima stagione, è che il ds Martino provveda ad una adeguata programmazione.

Dopo aver girato più o meno tutta la città, accosto l’auto nelle vicinanze del Puttilli, arena di tante battaglie. La mente mi riporta agli anni ’80, quelli della Serie B. Era un altro calcio, in cui ci si concentrava di più sulle cose da fare in campo. Si cercava sempre di migliorare i propri limiti.

Mi permetto di dare un consiglio ai nostri attuali calciatori. Per un breve attimo, sdraiatevi sul manto erboso del Puttilli e respiratene il profumo. Osservate gli spalti e non dimenticatevi dei tifosi biancorossi, che ogni domenica lottano insieme a voi. Il pallone deve tornare ad essere il vostro migliore amico. E ricordate che, viste le prestazioni offerte quest’anno, forse dovreste farvi un esame di coscienza ed un bagno d’umiltà.

Modificate il vostro approccio, dedicando più tempo all’allenamento e meno ai social network, tanto l’uccellino di Twitter non migrerà, e Facebook non risentirà della vostra assenza per qualche ora. Avrete tante occasioni per postare o per twittare, ma quella di indossare la gloriosa maglia biancorossa, forse resterà unica nella vostra carriera che, spero vi regali numerose soddisfazioni.

Cacciate fuori la rabbia, a cominciare dalla partita contro la Paganese. Ike ed Omolade li ricordate? Non brillavano per tecnica sopraffina, ma la maglia l’hanno sempre onorata. Ne avevano compreso l’importanza.

E, intanto, si sono fatte le 06:00. E’ l’ora del cornetto e del cappuccino. Almeno faranno sparire l’amaro in bocca, mentre il sangue amaro, forse sparirà alla fine di questa disgraziata stagione.

Forse…

Buonanotte o buongiorno, vista l’ora.

Forza Barletta, sempre.

Lelio Della Duchessa

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini