Domenica l'atteso derby di Trani

Il ventiquattresimo turno di campionato, terzultimo di stagione regolare, mette di fronte, in un delicato derby targato Bat, le formazioni di Lotti Juvetrani e Naurora Barletta. I tranesi, reduci da due sconfitte di fila in trasferta sui parquet di Airola Benevento (sponda Magic Team), devono tornare a far punti tra le mura amiche per continuare nel migliore dei modi la corsa play-off. Al momento il settimo posto in classifica, con 22 punti, non li mette a riparo dal duo Lanciano-Venafro, staccato di lunghezze. In palio le ultime due piazze per la “post season”.  Molto più complicata la situazione dei biancorossi, invischiati nella pericolosa lotta salvezza, che coinvolge anche il fanalino di coda Delta Salerno, AP Monopoli, appaiata alla Cestistica a quota 14 punti, Geofarma Mola A.S.D. Pall. Benevento entrambe a 16 punti. La Cestistica è a secco in trasferta addirittura dalla quarta giornata, quando i ragazzi di coach Degni ottennero il loro secondo successo lontano da Barletta in quel di Venafro. Le statistiche e i pronostici sono a favore dei padroni di casa, ma, in un finale di stagione così teso e con l’atmosfera sempre particolare di un derby, tutto può succedere.

Sul parquet tranese del PalaAssi i bianconeri allenati da coach Scoccimarro hanno, finora, raccolto 7 successi e 4 sconfitte per 14 dei loro 22 punti totali. Tra gli uomini più pericolosi del quintetto di casa, merita sicuramente particolare attenzione l’esterno italo-argentino Lucas Raffaelli. Il nativo di Rafaela de Santa Fe, con 17 punti di media, è il quinto miglior marcatore del girone. Sotto canestro agisce un altro italo-argentino, nativo di Buenos Aires, ma di nazionalità italiana: il centro Daniel Emiliano Fucek, pilastro difensivo più che fattore offensivo. 9,4 punti e 7,7 rimbalzi i suoi numeri. Il secondo lungo del quintetto titolare, Cupito, costituisce, invece, un importante terminale offensivo, andando a bersaglio per 14,1 punti a partita, ben distribuiti anche con il tiro dalla media-lunga distanza. Anche 6 rimbalzi, nello score dell’ala-pivot classe ’86. Al play-maker Roberto Cancellieri il compito di dirigere le operazioni in fase offensiva, contribuendo discretamente anche a rimbalzo (quasi a partita). Ma la vera forza della compagine tranese è nel settore giovani: tanti prodotti del vivaio che giocano un ruolo importante all’interno delle rotazioni. Tra questi l’ala classe ’93 Argento, addirittura in quintetto e importantissimo riferimento offensivo con 11 punti e 4,9 rimbalzi. Il play-guardia Argentiero, miglior tiratore di squadra con bombe a bersaglio a partita, anche lui classe ’93 ed il secondo play Cipri, nato nel 1995.

Zerodue Mini Wide

Palla a due domenica 14 alle 18, PalaAssi di Trani. Arbitri dell’incontro i Sig. Calella D. Lillo D.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
Betland mini wide
Zerodue Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Zerodue Mini Wide