Cestistica sconfitta e ultima

La Naurora Cestistica Barletta chiude una deludente “regular season” all’ ultimo posto in classifica, condannata dalla sconfitta patita nell’ultimo match, il ventiseiesimo totale, giocato in quel di Benevento in casa del forte Magic Team. I biancorossi escono sconfitti dal Palasport “Mario Parente” con il punteggio di 72-63, terminando il campionato di Divisione Nazionale C a 14 punti (7 vittorie 19 sconfitte), gli stessi del Delta Bk Salerno, che riesce a classificarsi penultimo davanti ai barlettani grazie alla differenza canestri negli scontri diretti. I campani di Salerno, prossimi avversari nei play-out, vincendo in casa contro Mola, acciuffano i due punti necessari per il penultimo posto, costringendo la Cestistica ad affrontare la lotteria dei play-out da ultima della classe. Un risultato sicuramente negativo e totalmente al di sotto di aspettative e obiettivi minimi di inizio campionato, ma che non lascia tempo a rimpianti o bilanci, dato l’imminente e fondamentale impegno dei play-out che valgono l’intera stagione.

Primo parziale:  la Cestistica si presenta al cancelletto di partenza senza l’indisponibile Serino, costringendo coach Degni ad un quintetto molto piccolo formato da Di Napoli, Degni, Falcone, Chiandetti Sisto. Il coach sannita Sanfilippo risponde con Liguori, Stijepovic, Fabiano, Murtas e il centro Bizzarri. La Cestistica, chiamata all’impresa, inizia col piede giusto, rispondendo colpo su colpo alle offensive dei padroni di casa, che provengono dai giocatori perimetrali, a segno con una raffica di triple: nel solo primo quarto, 2 di Murtas, 1 a testa di Fabiano, Stijepovic e del neo entrato classe’ 94 Buontempo. Sisto Di Napoli, opachi, soprattutto il primo, contro Vasto, iniziano bene, accompagnati dal solito Gambarota, al suo ingresso sul parquet. Con i loro punti si chiude il primo parziale senza strappi, con la Cestistica in scia ai padroni di casa sul 22-19.

Zingrillo mini wide

Secondo parziale:  I secondi 10′ sono caratterizzati dagli errori e dall’imprecisione in fase offensiva di entrambe le compagini. Il punteggio si mantiene basso e le squadre non riescono ad andare a referto per lunghi tratti di frazione. Anche il temibile neo entrato Marinello non riesce ad ingranare, arrivando all’intervallo con 1 solo punto personale. A distinguersi è un ottimo Sisto, autore di 6 punti nel parziale, che si chiude 11-12 e la Cestistica che rosicchia un punticino alla sirena dei 20′: 33-31. 

Terzo parziale:  al rientro, si parte con uno 0-4 firmato Gambarota e Di Napoli che regala il vantaggio ai biancorossi. Immediato il controparziale di 7-0 guidato da 5 punti di Murtas e due liberi di Marinello. Padroni di casa che si affidano chiaramente al fondamentale del tiro da fuori, costruendo quasi il 50% delle conclusioni tentate e segnate da dietro l’arco: arrivano puntuali altre due bombe di Stijepovic e Murtas, per il +8 (47-39). La Cestistica prova a tornare sotto dalla lunetta, realizzando un 6 su 6 con Gambarota e Sisto, ma gli ottimi Fabiano e Stijepovic prima, e 3 liberi di Marinello dopo, danno 11 lunghezze di margine ai sanniti, per il 56-45 scandito dalla terza sirena.

Quarto parziale:  Le speranze dei ragazzi di coach Degni sono appese ad un filo. Ultimi 10 minuti per provare a recuperare lo svantaggio ed evitare l’incubo dell’ennesima sconfitta. La reazione d’orgoglio c’è ed è firmata da Di Napoli che non ci sta: firma 10 punti con una tripla, ben accompagnato da Gambarota e, nonostante Marinello continui a segnare dalla lunetta, i biancorossi si riportano sotto di 3, proprio con la tripla del play napoletano, sul 62-59. Un raro canestro da sotto di Bizzarri (poco coinvolto in attacco, ma imperioso a rimbalzo) e altri due liberi di Di Napoli, prima del momento decisivo del match: il Magic Team va a segno con altre due triple, la nona e la decima totali, una del solito Fabiano e l’altra, unico canestro dal campo, di Marinello. In mezzo un pesante 0/2 in lunetta del centro biancorosso Defazio e un errore dietro l’arco di Di Napoli. E’ praticamente finita sul 70-61 a 2′ dalla fine. Dopo altri due liberi per parte di Marinello e Sisto la sirena finale, sul 72-63.

Ancora una volta una buona prestazione vanificata nel finale, uno dei tanti gestiti meglio dagli avversari dei biancorossi che dai biancorossi stessi. Nel basket basta poco e si decide tutto, il più delle volte, in pochi possessi e minuti: nonostante la sconfitta, buona, infatti, la prova offerta dai portacolori barlettani, tra cui spiccano i 22 punti, 5 rimbalzi, 5 falli subiti di Di Napoli, migliore dei suoi. Bene anche il solito Gambarota, in doppia-doppia con 14 punti e ben 11 rimbalzi Sisto, 16 punti più 9 rimbalzi. Poco e niente gli altri in termini di punti: a testa per Chiandetti Degni, 3 per Defazio. Prestazione corale, invece, per il Magic Team che porta in doppia cifra quattro elementi: il migliore, Fabiano 18 punti, Stijepovic 15 6 rimbalzi, Murtas 14 punti e un silenzioso Marinello, autore di 13 punti quasi tutti da tiro libero. Pesante la differenza finale al tiro da 3 punti: 10 tentativi su 32 a bersaglio per il Magic Team, solo due triple a segno su 12 tentate per la Cestistica.

In attesa di definire date e orari dei temibili play-out, non resta che dimenticare il prima possibile anche l’ultima sconfitta e partire da zero, per centrare, almeno in extremis, l’agognata salvezza.

Zingrillo mini wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Brainwave Skyscraper
Zingrillo mini wide
Brainwave Mini Wide Post

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini