Andria-Barletta, le voci post-derby

 

Lo 0-0 del Degli Ulivi è di difficile interpretazione: match bloccato, le squadre hanno preferito non prenderle, piuttosto che darle, dando vita al classico dilemma del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. I protagonisti del derby provano a tracciare un bilancio dei 90′ appena trascorsi.

Bellino Mini Wide

Nevio Orlandi, tecnico del Barletta, pensa positivo: “Il pareggio è un risultato che rispecchia le occasioni e i valori visti in campo, loro hanno colto una traversa e noi abbiamo creato numerose palle gol. Abbiamo intrapreso la giusta strada verso la crescita del collettivo, sono soddisfatto dei ragazzi, che hanno letto con attenzione la fase difensiva e si sono ben comportati nei movimenti senza palla“. L’esordio di Cicerelli apre alle domande sui singoli: “Ho inserito il ragazzo al posto di Simoncelli, che ho visto affaticato negli ultimi minuti. La scelta di due soli cambi? C’era Carretta in rampa di lancio dopo il buon lavoro in settimana, ma con Di Bella acciaccato ho preferito conservare la sostituzione in caso di necessità“.

Poi uno sguardo al prossimo obiettivo: “Abbiamo acquisito maggiore serenità e sicurezza nei nostri mezzi, domenica arriva il Sorrento e abbiamo l’obbligo di fare la partita, con la speranza di trovare la via della rete. Voglio anche sottolineare lo spettacolo sugli spalti, un plauso alle tifoserie“.

Squalificato Cosco, la voce della panchina andriese è quella di Carmelo Gioffrè: “Abbiamo sbagliato a concedere un tempo al Barletta, è un lusso che non ci si può permettere in partite che si decidono su episodi. Le due squadre hanno badato a non prenderle, si sentiva la pressione della posta in palio. La salvezza diretta non è lontana, mancano sei gare e proveremo ad arrivare intorno ai 37 punti, che credo sarà la quota per evitare i playout. Giorgino? Aveva problemi già alla vigilia, è uscito per un duro colpo in un contrasto“.

La parola passa a Taormina e Innocenti: “La nostra prestazione sottotono – spiega il primo – è dovuta anche al tipo di gara che ha fatto il Barletta, abbiamo trovato parecchie difficoltà e non siamo riusciti a fare la partita che volevamo. Per quella traversa non dormirò stanotte, ma adesso dobbiamo pensare alla partita col Viareggio“. L’ex biancorosso gli fa da eco: “Avevamo la grossa responsabilità di vincere, forse abbiamo accusato la pressione. Sui loro calci piazzati siamo andati in difficoltà, ma nella ripresa siamo riusciti a gestire meglio il possesso. Ora pensiamo alla prossima, abbiamo cinque scontri diretti“.

Per il Barletta parla Camilleri: “Siamo soddisfatti per la seconda gara consecutiva senza subire gol. Il pareggio credo sia il giusto riassunto della gara. Per quanto mi riguarda, l’intesa con i compagni sta crescendo giorno dopo giorno, è un fattore essenziale per proseguire su questa strada. Siamo sereni, dobbiamo centrare la salvezza“.

 

Betland mini wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Bellino Mini Wide
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Zerodue Mini Wide