Barletta, questione di cabala?

 

La sosta per le festività pasquali permette ai giocatori di rifiatare, ma la piazza è in fermento per gli ultimi 43 giorni di campionato. Mancano ancora cinque giornate al termine della stagione regolare, che si protrarrà oltre il 12 maggio con la formula dei playoff e dei playout.

PROMO mini

Il Barletta, allo stato attuale, occupa la terzultima posizione con 17 punti. Stessa quota del Sorrento, che però è penultimo sia per differenza reti, sia per scontri diretti. Un gradino più in basso, a 16 punti, c’è la Carrarese fanalino di coda. Le ultime due della graduatoria saranno le acerrime rivali dei biancorossi in questo delicato finale di torneo, condito anche dallo scontro diretto dello stadio dei Marmi contro i toscani, in programma il 28 aprile.

Al terzo anno in Prima Divisione, è inevitabile il paragone con i campionati precedenti. Il rapporto tra il Barletta e l’obiettivo stagionale è sempre stato burrascoso, mai uniforme e senza patemi: le ultime giornate, però, hanno sempre emozionato il pubblico del Puttilli, a prescindere dall’esito del percorso.

[quote_left]Dopo Benevento fu salvezza[/quote_left]

A distanza di 15 anni dall’ultima partecipazione, la prima volta in terza serie si è conclusa con una salvezza diretta: a cinque giornate dal termine, il Barletta era riuscito a tirarsi fuori dalla spiacevole lotta dei bassifondi grazie alla vittoria di Benevento, firmata da Innocenti. Prima di affrontare e battere il Foligno, i biancorossi erano addirittura decimi con 33 punti. A maggio arrivò un undicesimo posto a quota 40 punti, che confermò la condizione di classifica del mese precedente.

[quote_right]A Crema l’inizio di una rimonta sfiorata[/quote_right]

Anche nella stagione 2011/2012, quando il presidente Tatò annunciò l’intenzione di disputare un campionato di vertice, la classifica finale coincise con lo status tra la sestultima e la quintultima. Il Barletta era reduce dalla vittoria esterna di Crema e, a cinque turni dalla conclusione, era al sesto posto, a -2 dai playoff. Il 6 maggio, dopo il rocambolesco pareggio di Piacenza, gli uomini di Di Costanzo confermarono l’amara posizione a ridosso della griglia spareggi.

[quote_left]E dopo Sorrento?[/quote_left]

Quest’anno, dopo la decima giornata di ritorno e con altre cinque partite a disposizione, il Barletta è in piena zona playout. Le statistiche degli ultimi due anni spingono i biancorossi verso la lotteria degli spareggi: sarebbe il primo caso dal ritorno in Prima Divisione. L’ultima partecipazione risale ai playoff di Seconda Divisione 2009/2010, quando la banda Sciannimanico perse in semifinale contro il Catanzaro, per poi essere ripescata.

Tra le statistiche e la classifica finale, però, c’è di mezzo un abisso. Ancora tre trasferte a Pagani, Carrara e Benevento, ma anche le due delicate sfide casalinghe contro Prato e Viareggio: per il Barletta ancora un mese e mezzo di battaglie.

 

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini