Amara sconfitta per la Cestistica

Si fa sempre più complicato il cammino in campionato per la Naurora Barletta, sconfitta nel diciassettesimo turno (quarto di ritorno) dalla Farmacia Sardella Venafro. La formazione molisana si impone sul parquet del PalaDisfida con il punteggio di 68-79. I biancorossi di coach Degni restano fermi a 10 punti in penultima posizione e vengono raggiunti dalla compagine A.S.D. Pall. Benevento, vittoriosa in quel di Trani. Come se non bastasse, arriva anche la vittoria del fanalino di coda Salerno, impostosi in casa contro Airola, ed ora a 2 soli punti dalla penultima piazza, condivisa da Barletta e Benevento. Incontro, quello odierno, che ha messo a nudo enormi difficoltà sotto canestro e a rimbalzo, fondamentale che ha visto gli ospiti prevalere addirittura per 47-16. Percentuali al tiro particolarmente basse e pessima gestione dei falli gli altri ingredienti all’interno di una prestazione di squadra decisamente sottotono.

Primo parziale:  la Cestistica si presenta alla palla a due con Di Napoli, Degni, Gambarota, Sisto Defazio. Minchella, Consoli, Petrazzuoli, Ambruoso Colombo il quintetto ospite. Nessuno “strappo” di rilievo nel quarto d’apertura. Sebbene l’ala grande Ambruoso si metta già in evidenza con due triple, la Cestistica riesce a rispondere grazie al buon avvio offensivo dei lunghi Sisto Defazio. Ma è già a fine primo quarto che affiorano i problemi di rotazione per coach Degni, costretto ad alternare i suoi lunghi, gravati di due falli, e centellinarne il minutaggio da subito. 22-25 dopo i primi 10′.

PROMO mini

Secondo parziale:  il parziale nel punteggio di tutta la seconda frazione (10-15) la dice lunga. Le squadre appaiono piu imprecise rispetto ai primi, vivaci, 10 minuti di gioco. Venafro riesce, grazie soprattutto ai tanti “secondi tiri” concessi, ad allungare fino al +8 di metà partita, sul 32-40. Sale in cattedra il centro ospite, Luca Colombo il quale, a dispetto di un’altezza non straordinaria (appena sotto i 2 metri), riesce a sfruttare fisico e senso della posizione per dominare sotto le plance. Saranno addirittura 20 i suoi rimbalzi a fine gara. La Cestistica va a segno con una tripla a testa di Degni Chiandetti, ma i problemi di falli adesso coinvolgono anche l’altro lungo, il neo entrato Serino.

Terzo parziale:  le difficoltà offensive in casa Cestistica restano tali ad inizio ripresa. I biancorossi non riescono a trovare la via del canestro per tre minuti e mezzo, quando Gambarota va a segno da sotto ed interrompe un parziale di 0-7, firmato ancora da Colombo e Ambruoso. Gli ospiti trovano punti pesanti anche dalla panchina, beneficiando di un ispirato Ferraro: l’ala utilizzata per 26 minuti da coach Mascio mette a segno 2 bombe per 18 punti totali. Il match, a tratti nervoso e giocato con grande intensità difensiva da entrambe le squadre, resta a punteggio basso, ma vede prevalere la formazione molisana che allunga fino al +12 alla terza sirena, inesorabile sul punteggio di 43-55.

Quarto parziale:  nell’ultimo periodo, con la Cestistica sotto di 12 lunghezze, i biancorossi si giocano il tutto per tutto, con la speranza di evitare la terza sconfitta settimanale, dopo Monopoli e il recupero di Salerno. Ma tutti i tentativi di rimonta, a volte troppo frenetici ed imprecisi, si infrangono contro il muro difensivo ospite. Ci provano tutti: Falcone attacca a testa bassa, Sisto gioca spalle a canestro e Gambarota va in penetrazione. Le conclusioni, però, non vanno a bersaglio, anche Di Napoli è in serata no ed il risultato è un inarrestabile allungo degli ospiti, che salgono addirittura sul +24 (47-71) a 5 minuti dal termine. Nel finale un fallo tecnico, un pò di nervosismo e qualche fallo sopra le righe, sanzionato con l’antisportivo, fanno da cornice ad una parziale rimonta della Cestistica, propiziata da una tripla di Degni e da sortite in penetrazione di Falcone Gambarota. Lo score finale è 68-79.

Brutta prestazione di squadra per i portacolori barlettani, tra cui vanno in doppia cifra Sisto con 12 punti, Gambarota anche lui con 12 punti Di Napoli con 10. 28 i falli commessi di squadra: 5 in 17 minuti per Serino, 4 per Gambarota, Di Napoli, Sisto e Defazio. Il pivot della Dynamic Venafro Colombo è il migliore in campo, autore di una prestazione di eccezionale spessore. Il lungo timbra il cartellino con una doppia-doppia da 28 punti e 20 rimbalzi sfiorando, con 8 falli subiti, una clamorosa tripla-doppia. In doppia cifra nei rimbalzi anche il play-guardia Consoli, che ne tira giu 10. 3 triple e 10/12 in lunetta per i 21 punti del solito Ambruozo. 18 punti per l’ala di riserva Ferraro.

I biancorossi della Naurora Barletta saranno di scena ad Airola sabato 16, nell’anticipo del diciottesimo turno del girone di Divisione Nazionale C, reduci dall’odierno k.o. casalingo. Una sconfitta da cui si vuole e si deve ripartire subito e tutti insieme, per continuare ad inseguire l’obiettivo stagionale della permanenza in questa categoria. 

 

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini