Nocerina-Barletta, la lavagna tattica biancorossa

È un banco di prova a dir poco complicato quello che il Barletta affronterà questo pomeriggio a Nocera Inferiore, con fischio d’inzio alle 14.30. Di contro ci sarà un avversario agguerrito e determinato a lanciarsi ancor di più verso la vetta della classifica e per far ciò l’imperativo sarà quello di battere i biancorossi. Novelli dovrà dunque motivare i suoi al meglio e disporli in campo nel miglior modo possibile per uscire quantomeno indenne dal “San Francesco”.

A complicare ulteriormente la situazione non ci sarà solamente il notevole potenziale tecnico dell’avversario ma anche le condizioni meteo, che si prevedono decisamente avverse (prevista pioggia e vento forte) e che comporteranno non poca difficoltà nel costruire il gioco palla a terra.

PROMO mini

L’allenatore biancorosso decide così di prediligere una formazione ancora più abbottonata di qulle schierate in questo suo secondo corso. Sarà infatti il 4-5-1 il modulo di riferimento per il match di domani. Un modulo che vedrà con ogni probabilità un centrocampo in linea, diversamente da quanto fatto vedere contro Perugia e Pisa.

Tra i pali viene confermato Liverani, che alquanto inaspettatamente ha adesso la concreta prospettiva di calarsi nelle vesti di titolare fisso da qui fino a fine stagione. In difesa Romeo non sarà della partita in quanto squalificato. Al suo posto Pippa dovrebbe ritagliarsi una maglia da titolare nel ruolo di terzino sinistro nonostante il rientro di Molina. Ciò testimonia la volontà di Novelli di condurre una gara attenta soprattutto in difesa. Completano il pacchetto difensivo Calapai sulla fascia opposta, mentre al centro della difesa sono in tre a giocarsi due posti da titolari: Burzigotti, De Leidi, Di Bella. Mentre il primo sembra ormai diventato inamovibile nelle gerarchie del mister (domani avrà a che fare con un cliente molto scomodo come Evacuo), per gli altri due si prevede un ballottaggio che al momento vede l’ex Atalanta in leggero vantaggio.

A centrocampo rinnovata fiducia per la coppia Allegretti e Piccinni, con l’ex Triestina che dovrà sacrificarsi maggiormente nei compiti di copertura e garantire la consueta dose di fosforo in fase di impostazione. Torna a fare la mezzala pura Meduri, che avrà comunque il compito di andare a infastidire la costruzione della manovra avversaria e di proporsi negli inserimenti in fase offensiva.

Sugli esterni spazio a Molina, che rientra dopo il turno di squalifica. L’esterno bergamasco è in ballottaggio con Dezi nel ruolo di esterno sinistro ma dovrebbe spuntarla. Sulla fascia opposta Carretta è chiamato a dar continuità al buon momento che sta attraversando. Per lui il compito principale sarà quello di guidare il contropiede e di innescare l’unico terminale offensivo La Mantia.

BARLETTA (4-5-1): Liverani; Calapai, De Leidi, Burzigotti, Pippa; Carretta, Meduri, Allegretti, Piccinni, Molina; Lamantia. A disposizione: Pane, Di Bella, Menegaz, Prutsch, Dall’Oglio, Dezi, Barbuti. Allenatore: Raffaele Novelli

PROMO mini
PROMO mini