Fioretti: "Col Barletta sarà un test difficile"

 

Domani il Barletta ospiterà il Catanzaro in una classica della Lega Pro. All’andata i calabresi ebbero la meglio con un pirotecnico 4-3 che aprì la stagione 2012/2013. Tra i marcatori della sfida del Ceravolo anche Giordano Fioretti, capocannoniere giallorosso e pericolo numero uno per la difesa biancorossa. Il centravanti romano si racconta nell’intervista prepartita di Barlettasport.

Bellino Mini Wide

Giordano, 15 presenze e 7 gol, più uno in Coppa Italia. Come ritieni il tuo rendimento di questa prima parte di stagione?

“Personalmente sono piuttosto soddisfatto, sto dando il mio contributo alla squadra e negli ultimi tempi cominciano a vedersi i primi frutti del lavoro con mister Cozza. Spero di continuare a dare una mano alla causa del Catanzaro, nella speranza di raggiungere posizioni meno pericolose.”

Girone d’andata a ridosso della zona salvezza, andamento risollevato grazie ad un ottimo finale. Come giudichi il momento della tua squadra? La pausa natalizia vi aiuta o spezza il ritmo?

“Onestamente ci eravamo prefissati un obiettivo ben più lusinghiero della salvezza. La classifica attuale ci penalizza, siamo in piena zona playout, ma dalla trasferta vittoriosa di Perugia abbiamo dimostrato che bastava ingranare come gruppo per risalire la china. Abbiamo il secondo miglior rendimento nelle ultime cinque giornate, solo l’Avellino ha fatto meglio, lavoriamo per mantenere questo ruolino.”

La dirigenza sta intervenendo sul mercato, sono arrivati Bacchetti e Sabatino. Temi un’eventuale concorrenza  in attacco durante la finestra invernale?

“Non c’è nessun timore di concorrenza, alla fine sono scelte societarie che possono dare più stimoli al calciatore. Ci si può ritrovare con una certa abbondanza, si può perdere il posto da titolare o addirittura si rischia la cessione, ma io vivo la situazione in maniera positiva, lavorando per ritagliarmi lo spazio ottenuto fino a questo momento.”

Domani il Barletta, squadra che hai già punito all’andata. Cosa ti aspetti dalla partita del Puttilli?

“Sarà senza dubbio un test difficile che può dire molto sulla nostra stagione. Il Barletta visto al Ceravolo è una squadra in gamba, fa male in velocità e ti mette in condizione di non poter abbassare la guardia nemmeno col doppio vantaggio. E’ una delle tante sfide salvezza che ci aspettano, dobbiamo cercare di confermare quanto di buono abbiamo fatto dalla trasferta di Perugia al successo contro il Gubbio.”

Stessa domanda fatta al ds Ortoli: a Catanzaro c’è chi spera in una clamorosa rimonta playoff. Rimane l’obiettivo stagionale o ci si accontenta della salvezza?

“Mai dire mai. Probabilmente, con un migliore inizio di stagione avremmo potuto affrontare l’ipotesi concreta di playoff, ma adesso non mi sembra il caso di fare il passo più lungo della gamba. Siamo in piena zona rossa e dobbiamo prima pensare a metterci al sicuro, poi vedremo se ci saranno ancora le condizioni per puntare in alto.”

Un saluto ai tifosi e ai nostri lettori.

“Un caloroso abbraccio a tutti i lettori di Barlettasport. Spero di entrare in campo e trovare una bella cornice di pubblico, soprattutto da parte dei catanzaresi, che ci seguiranno in tanti a Barletta. Che vinca il migliore.”

Zerodue Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Bellino Mini Wide
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Betland mini wide