Barletta – Pisa, le voci dei protagonisti

INTERVISTA MISTER PANE (PISA)

La sua squadra si è spenta dopo qualche tiro in porta e dopo la rete di Dezi…

“In questa partita ha prevalso l’organizzazione tattica ed il Barletta è stato bravo a ripartire e a sfruttare un nostro errore in fase difensiva. Non siamo riusciti ad impensierire più di tanto la loro retroguardia.”

PROMO mini

Quattro sconfitte nelle ultime cinque partite. Dov’è finito il Pisa di inizio campionato?

“E’ iniziato un altro campionato, soprattutto nel girone sud. Dobbiamo essere bravi ad azzerare tutto e ripartire.”

La sosta può aiutare da questo punto di vista?

“Noi abbiamo una partita di coppa italia col Viareggio.”

E’ deluso dalla partita del suo centrocampo?

“Non parlerei dei singoli. Il centrocampo del Barletta è stato dinamico ed aggressivo. C’erano pochi spazi per giocare a calcio e quindi non hanno prevalso le caratteristiche di questi giocatori.”

Siete in zona playoff, ma anche a sei punti dal Catanzaro…

“Diamo importanza a tutti in punti e ci guardiamo anche dietro perché la classifica è cortissima.”

 

INTERVISTA JACOPO DEZI
(AUTORE DEL GOAL PARTITA)

 

Entrerai nella storia del campionato perché questo è il goal con il quale arriva la prima vittoria interna. E’ cambiato qualcosa nel gruppo?

“Si. Ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti che questa era l’unica strada da seguire. Partita attenta e vittoria meritata.”

Hai avuto la stessa palla che hai avuto col Catanzaro, ma questa volta sei stato più freddo…

“Col Catanzaro potevo solo tirare di prima intenzione. Oggi ho avuto anche il tempo di stoppare.”

Cosa c’era nella tua esultanza?

“E’ stata molto rabbiosa e questo goal mi ha dato felicità: nelle ultime partite ero un po’ sottotono.”

Sei soddisfatto della tua stagione? Sei a quattro reti…

“Non sono soddisfatto, potevo fare molto di più.”

 

INTERVISTA MISTER NOVELLI (BARLETTA)

 

Prima vittoria interna, ma è il giusto seguito alla gara di Perugia. In due partite il Barletta ha mostrato carattere contro due formazioni che sono in zona playoff… Oggi non c’è stato quasi nessun problema nel gestire il risultato.

“Sicuramente è stata una partita di grande compattezza. Siamo stati concreti e la squadra ha cercato di essere concreta. Altre volte abbiamo giocato meglio, ma abbiamo raccolto molto meno. Il lavoro della settimana ci sta aiutando. Siamo crescendo e spero sia un punto di partenza.”

Quando alcuni giocatori sono stati messi un po’ da parte, forse casualmente, la squadra ha risposto molto bene…

“Quando nel gruppo c’è unità d’intenti e senso di appartenenza, si sa cosa si vuole raggiungere. Sono orgoglioso di allenare questa squadra anche quando si perdeva. Due partite non cambiano la mia valutazione. Devo dire che c’è un’attenzione diversa sui piccoli dettagli. Stiamo migliorando tante situazioni e questa è una vittoria che si sono meritati i ragazzi e che è la vittoria del gruppo. I tifosi ci hanno trasportato con tanto entusiasmo: uscire dallo stadio tra gli applausi del pubblico e col loro sorriso, ci rende partecipi di qualcosa di positivo che abbiamo fatto. Alla gente non possiamo rimproverare nulla: sono stati bravi ad avere la pazienza di aspettarci.”

Un dato significativo. 6 punti in tre partite ed un solo goal al passivo contro il Catanzaro su rigore inesistente.

“Abbiamo cambiato qualcosa per trovare soluzione che potessero migliorare la prestazione. Di Bella viene rischiato solo in caso di necessita perché non ha giocato da diverso tempo e dobbiamo cercare di evitare le due ricadute.”

In questo momento non ci voleva la sosta? Ci potrebbero essere cali di concentrazione?

“Se abbiamo fame, attenzione e umiltà potremmo giocarcela con chiunque in questo girone.”

 

INTERVISTA D.S. GABRIELE MARTINO

Reparto difensivo. Il nome di Bremec è quello più insistente per la porta….

“Ci eravamo detti di poter intervenire in tutti i reparti. Bremec è un portiere di tutto riguardo e importante. Pane ha chiesto di poter essere ceduto ed è evidente che in quel ruolo sarà necessario trovare un sostituto. Credo che Bremec sia un giocatore di spessore”.

Si vocifera di un ritorno di Migliaccio per la difesa. Ce lo conferma?

“Volendo migliorare il reparto arretrato, Migliaccio potrebbe essere un buon giocatore.”

La classifica migliorata può aiutare a convincere giocatori più blasonati ad accettare di venire a Barletta?

“E’ chiaro che la classifica aiuta i giocatori indecisi a venire a Barletta.”

Sono stati accantonati quattro o cinque ragazzi in modo differenziato per preparare loro ad eventuali cessioni. Se non dovessero essere ceduti, verranno reintegrati?

“Ho affrontato il tema con ognuno di loro e si è addivenuti assieme a questo tipo di decisione. Si è detto che, eventualmente, il primo di Febbraio ci si incontra per discutere di questo tipo di problema.”

C’è un caso: Ferreira. Che fine ha fatto il calciatore?

“Non so quali problemi abbia il ragazzo. Mi sono sentito col suo agente Mancini e col direttore del Varese. Va fatto capire al ragazzo che il calcio fa fatto seriamente e con rispetto nei confronti delle società”.

PROMO mini
PROMO mini