La Cestistica torna al successo

L’ultimo appuntamento del girone d’andata regala, finalmente, sorrisi e braccia alzate al pubblico del PalaDisfida e ai suoi beniamini, protagonisti sul parquet di una grande affermazione contro i campani del Magic Team Benevento. La Naurora Barletta interrompe, così, la striscia negativa iniziata alla quinta giornata di campionato. Un rotondo 64-43 il punteggio finale con cui i biancorossi prevalgono sulla quotata formazione campana, quarta in classifica con 16 punti (8 vinte 5 perse) e scavalcata da Maddaloni, nuova inseguitrice del duo di testa Molfetta-Vasto. Ottima prova del collettivo e difesa asfissiante le chiavi del quarto successo targato Cestistica, ora ad 8 punti in classifica (4 vinte 9 perse), a pari merito col terzetto formato da Monopoli, Lanciano A.S.D. Pall. Benevento.

Primo parziale:  al termine del minuto di raccoglimento per il lutto che ha colpito, in settimana, la famiglia Degni, la partita ha inizio, tra gli applausi del PalaDisfida. Gino Degni manda in campo Sisto, al rientro in quintetto, Defazio, Gambarota, Degni e il play-maker Di Napoli. Coach Sanfilippo oppone Marinello, Stijepovic, Murtas, Pepe Bizzarri. La Cestistica parte subito forte in pressione difensiva, lasciando Benevento a secco nei primi 2′ di gioco. I campani, costretti ad “aprire la scatola” da lontano, colpiscono con 2 triple nello spazio di un minuto firmate Marinello Murtas. Con gli ospiti avanti di lunghezze dopo il 2/2 in lunetta dell’esperto lungo Bizzarri, i biancorossi alzano il muro difensivo e recuperano lo svantaggio fino al 12 pari di fine primo quarto con una schiacciata di Serino, al termine di un bel movimento a centro area. 

PROMO mini

Secondo parziale:  i biancorossi iniziano con l’intensità giusta e dominano in difesa e a rimbalzo, creando i presupposti per l’allungo fino al +9 (23-14), con il sesto punto di play Di Napoli. In evidenza anche un ritrovato Sistoreduce da alcune prestazioni al di sotto dei suoi standard, protagonista di recuperi e molto attivo nella lotta a rimbalzo (10 totali). Nella seconda metà del quarto altre 2 triple permettono ai campani, con l’italo-montenegrino Stijepovic e il giovane neo entrato Fabiano, di rifarsi sotto, ma è ancora Di Napoli, con la sua prima tripla in biancorosso, a mettere 8 punti di distacco tra le squadre prima dell’intervallo lungo: si va al riposo con la Cestistica avanti 30-22.

Terzo parziale:  alla ripresa delle ostilità è la squadra ospite a partire meglio. I bianco-blu di Benevento riescono ad agguantare la parità sul 32-32 con il talentuoso play classe ’91 Marinello, che inizia a salire di giri, complice anche il momentaneo black out dell’attacco barlettano. Black out, come detto, solo momentaneo poichè tornano prontamente a segnare il solito Di Napoli e Serino. Nel finale di quarto spazio anche a due conclusioni in campo aperto ben chiuse dalla rapidità di Falcone, autore di 8 punti e 4 rimbalzi in 13 minuti di gran qualità. Alla penultima sirena punteggio che si mantiene basso, 41-34.

Quarto parziale:  la quarta e ultima frazione inizia con la Cestistica in vantaggio e decisa a costruirsi il break decisivo, nonostante Marinello risponda colpo su colpo, addossandosi tutto il peso dell’attacco ospite. Ma il play maker campano non basta, la Cestistica è centrata, sempre più solida in difesa e allunga inesorabilmente. Chiandetti è protagonista nel finale: mette a segno 2 bombe per i suoi 6 pesantissimi punti totali, mentre ad arrotondare il punteggio e affossare definitivamente gli avversari ci pensa Gambarota con l’ennesimo “assolo” finale. Il numero 6 va a referto con 11 dei suoi 13 punti totali nell’ultimo periodo e, con la tripla del definitivo +21, scatena l’entusiasmo del pubblico del PalaDisfida. La partita si chiude sul punteggio di 64-43.

La sirena decreta la vittoria, così liberatoria per coach Degni e tutto lo staff biancorosso e così importante per il morale e, soprattutto, per la classifica. Miglior uomo in campo il play della Cestistica Fabio Di Napoli, ancora una volta positivo alla terza presenza in biancorosso: in una partita dal punteggio basso e dalle cifre tutt’altro che stellari, chiude comunque con 17 punti e il 50% di realizzazione al tiro. Doppia cifra costruita nel finale per Gambarota (13 punti) e prestazioni di sostanza per Serino (9 punti) e Sisto, 8 punti, 10 rimbalzi e 3 recuperidecisivi punti anche per Gianfranco Falcone. La guardia Degni chiude senza canestri dal campo, con 3 punti in lunetta, ma anche 3 assist. 4 rimbalzi e 4 recuperi per Defazio. Agli ospiti non bastano Marinello e Bizzarri, autori rispettivamente di 16 e 10 punti. Opache le prove di Stijepovic Murtas.

Prossimo impegno, domenica 20, in quel di Salerno. Avversario il fanalino di coda Delta Bk Salerno: obiettivo aggiungere altri due punti tentando di ripetere la vittoria ottenuta all’andata e confermare quanto di buono fatto oggi.

 

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini