Moviola, Maresca concede un rigore “generoso”

La partita tra Barletta e Catanzaro è stata decisa da un episodio, su questo non ci sono dubbi. Il direttore di gara, Maresca della sezione di Napoli, accorda nel secondo tempo un calcio di rigore per un presunto fallo di mano di Burzigotti. Ed è proprio quel rigore a regalare il vantaggio al Catanzaro e a consentire ai calabresi di portare a casa i tre punti.

Se è vero che i giallorossi stanno avendo alterne fortune con gli arbitri, è anche vero che al Barletta sta andando sempre male con i fischietti in questo campionato A ben guardare, infatti, il rigore sembra essere molto ma molto generoso. Anzi, inesistente.

PROMO mini

L’episodio incriminato. Fioretti entra in area di rigore e cerca la conclusione, che viene ribattuta da Romeo. La sfera, però, giunge sul petto di Burzigotti. Questi compie uno strano movimento col braccio, ma lo tiene sempre attaccato al corpo e non colpisce la palla. Ed è proprio questo movimento a trarre in inganno il direttore di gara, che assegna il calcio di rigore. Peraltro pare che ci sia anche lo zampino del guardalinee: Maresca, infatti, non sembra prendere alcun provvedimento in un primo momento. Solo dopo aver ricevuto la comunicazione del guardalinee, l’arbitro assegna la massima punizione al Catanzaro.

Secondo ed ultimo episodio contestato è quello relativo all’espulsione di Mazzarani. Il terzino biancorosso entra a gamba tesa a centrocampo e colpisce direttamente la caviglia dell’avversario, quando il pallone è già passato. Intervento pericoloso: il rosso diretto non è uno scandalo.

 

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini