Le voci del dopogara

La Carrarese le è sembrata la stessa delle altre volte?

Credo di no. Non siamo riusciti a tener su la squadra. Nel secondo tempo siamo riusciti ad alzare il baricentro, ma non quanto avremmo voluto. Non siamo stati arrembanti, ma abbiamo avuto pazienza ed abbiamo cercato di non sbilanciarci. Già dall’inizio della seconda frazione abbiamo cercato di mantenere gli equilibri per non prendere contropiede.

PROMO mini

Quali sono le sue sensazioni da ex?

Sono sicuramente molto emozionato. Dietro una professione come quella di allenatore ci sono delle emozioni che vanno mantenute. Ma è passato troppo poco tempo da quell’ultimo scorcio di campionato in cui il Barletta ha provato fino all’ultimo minuto ad agguantare i playoff. Devo essere molto grato al presidente ed a tutto l’ambiente. Ambedue le squadre sono in una posizione di classifica non ottimale.

Quanto pesa quella maledetta gara di Piacenza?

Avevamo fatto gol a pochi minuti dalla fine e subire un pareggio in quel modo lì è stato davvero una beffa. E’ rimasto l’amaro in bocca perchè le squadre che hanno fatto i playoff sono poi fallite. Questo vuol dire che c’erano società che hanno fatto il passo più lungo della gamba e poi non hanno mantenuto gli impegni. A Barletta, invece, il presidente ha onorato tutti gli impegni assunti.

INTERVISTA STRINGARA

Mister fa male pareggiare una partita come quella di oggi?

Penso proprio di si. Abbiamo preso due gol, ma non abbiamo ancora capito quali siano le motivazioni del primo rigore. La partita è stata riaperta da quell’episodio e mi dispiace. Non sono convinto di quello che è successo.

Negli ultimi minuti ci sono state delle ripartenze pericolose della Carrarese…

Dovevamo chiudere prima la partita. Abbiamo avuto le occasioni giuste per far gol e non abbiamo segnato. Sabato avevamo detto che la Carrarese è una squadra molto in forma. Se oggi il risultato fosse stato diverso, penso che saremmo qui a parlare di una buona partita del Barletta. Passa tutto dai risultati.

Cosa ne pensa della tifoseria che ha chiesto le dimissioni di Pavone e di Stringara?

Non ho mai dato le dimissioni in vita mia e mai le darò.

In un contesto sereno, Pavone ha incontrato i tifosi. Gli stessi gli chiddevano di ammettere le proprie colpe e di rassegnare le dimissioni. Il direttore sportivo ha accettato di dare le dimissioni. Cosa cambierà?

Non sono ancora a conoscenza di questo.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini