Sorrento, le parole di Stringara

 

E’ un Paolo Stringara visibilmente sollevato, quello che si presenta in sala stampa dopo l’affermazione contro il Sorrento, la prima stagionale per i colori biancorossi. Dopo un filotto di nove gare senza vittorie, il Barletta può finalmente rifiatare.

Bellino Mini Wide

[quote_left]Boccata d’ossigeno in casa Barletta[/quote_left]

Il tecnico toscano, però, non nasconde le difficoltà che hanno provato ad intralciare il primo successo: “Sono molto contento per aver posto la parola fine a questo incubo: per la prima volta in due settimane vedo il sorriso dei componenti di tutto lo staff, dal magazziniere al segretario. Abbiamo dovuto sudare perchè il Sorrento si è arreso solo al fischio finale, dopo aver mancato quell’occasione nel recupero, della quale avrei fatto volentieri a meno. La vittoria di oggi è importante, ma non abbiamo ancora fatto nulla“.

Si passa all’analisi dei fattori determinanti: “Il forte vento ha sicuramente limitato le qualità in campo, spesso abbiamo perso palla per lanci lunghi imprecisi. Di contro, il gran gol di Calapai si avvale anche di questa componente, oltre che della personalità del ragazzo, che è un ottimo ’93. Non è stata una partita con molte occasioni – prosegue Stringara – ci sono stati pochi tiri da una parte e dall’altra e nessuno avrebbe avuto nulla da ridire in caso di pareggio, ma questa volta siamo stati premiati anche grazie all’atteggiamento in campo e al modo di approcciarsi agli attacchi avversari“.

[quote_right]”Determinante la cattiveria agonistica”[/quote_right]

In settimana la contestazione alla squadra, che ha reagito con una buona dose di cattiveria agonistica: “Mi rincuora il fatto di vedere i giocatori più convinti e determinati, oggi l’approccio diverso rispetto all’Andria ha fatto la differenza. Credo che in queste categorie sia decisivo il piede ruvido nei contrasti, la determinazione e l’agonismo su ogni pallone e mi fa piacere aver ritrovato queste qualità nello spirito dei miei giocatori“.

La vittoria rilancia emotivamente il Barletta, che ora può credere anche ad una salvezza diretta: “Per me è un progetto possibile, ogni partita è una sfida personale – dice il mister – ma, ripeto, oggi è importante aver strappato un sorriso a tifoseria e staff biancorosso. La situazione era insostenibile, adesso lavoreremo con più serenità“.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
Bellino Mini Wide
Bellino Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini