Barletta-Paganese 0-1, le pagelle dei biancorossi

Pane 5,5: sull’unica parata, sull’unico tiro in porta dei campani, respinge il pallone tra i piedi di Girardi che da pochi passi lo trafigge. Nei restanti minuti rimane praticamente inoperoso.

De Leidi 5,5: si concede qualche onere in fase di impostazione. Per il resto la sua prestazione è tutto sommato ordinata.

Bellino Mini Wide

Burzigotti 5: sul gol ospite perde malamente Girardi che non solo ha il tempo di concludere ma anche di ribattere il tap-in vincente.

Romeo 5,5: questa volta poche sbavature ma di contro c’era squadra che dopo il vantaggio ha pensato solo a difendersi.

Calapai 6: crossa la metà delle volte che riesce a scendere sul fondo palla al piede. Per lo meno macina chilometri su chilometri. Come sempre del resto.

Dezi 5,5: è evidente che la continuità per questo ragazzo resti ancora un tabù. Sembra partire bene, conclude a rete nel primo tempo, poi scompare dal terreno di gioco. Siamo sicuri sia lo stesso giocatore che realizzò lo splendido pareggio a Sorrento?

Piccinni 5,5: ha il compito di schermare e impostare la manovra davanti alla difesa ma stavolta si limita al compitino e non riesce a caricarsi la squadra sulle spalle.

Molina 5: altra prestazione incolore ma il ragazzo è in parte giustificato visto che non gioca affatto nel ruolo a lui congeniale. Ennesima prestazione senza uno spunto interessante.

Petterini 5: questa volta non bissa l’ottima prestazione di domenica scorsa e la squadra ne risente, attaccando dal lato opposto. Sull’azione del gol non oppone resistenza a Ciarcià, che ha tutto il tempo di crossare per Girardi.

Ferreira 6: si conferma “predicatore nel deserto” per eccellenza. Parte da destra, cercando la conclusione o il dribbling tra le cento maglie avversarie, ci riesce poche volte ma almeno ha il merito di provarci fino in fondo.

Simoncelli 5: non entra mai in partita, complice anche la mancanza di un punto di riferimento in avanti che gli possa fornire le sponde o aprirgli gli spazi in attacco.

Carretta 5: subentra per Petterini ad inizio ripresa. Dei suoi quarantacinque minuti si ricordano due cross e niente più.

La Mantia 5: anche lui entra ancora una volta (e inspiegabilmente) nel secondo tempo ma su di lui giganteggia Fernandez. A tratti si allontana dall’area per raccogliere qualche pallone interessante ma senza fortuna.

Meduri sv

Stringara 5: è evidente che questa squadra, quando gioca in casa, ha la necessità di avere un punto di riferimento nel ruolo di centravanti, che possa cercare di scardinare difese schierate e compatte. Ritorna sugli stessi errori del derby e paga nuovamente caro. La squadra ha bisogno di più malizia e cattiveria ma anche di maggiori certezze tattiche.

Zerodue Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Zerodue Top Boss

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Betland mini wide
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Zerodue Mini Wide