Supplementare amaro per la Cestistica

Una settimana fa a Venafro, dopo 40 minuti regolamentari più 5 di overtime, è arrivato un gran successo per la Cestistica Naurora Barletta. Non è andata così oggi: i ragazzi di coach Degni hanno ceduto, in un altro appassionante match chiuso dopo 45′ di gioco, alla Pall. Città di Airola con il punteggio di 91-96. La formazione ospite, allenata da Vincenzo Patrizio, sbanca il caldo PalaDisfida, e raggiunge i biancorossi a quota 6 punti in classifica (3 vinte 2 perse). Prima vittoria in trasferta per Airola, nuova sconfitta casalinga, invece, per i barlettani, che non riescono a confermare sul parquet amico quanto di buono fatto fuori casa. Partita altalenante, bruttina per i primi 20′ caratterizzati da qualche palla persa di troppo e alcune disattenzioni difensive da ambo le parti; entusiasmante nel finale e nell’overtime, con punteggio sempre in bilico, elevata qualità di gioco e grande spettacolo offerto al pubblico. Questa la cronaca:

Primo periodo:

Coach Degni propone ancora una volta il quintetto Chiandetti, Degni, Gambarota, Sisto, Defazio. Per gli ospiti in campo alla palla a due ci sono Errico, Moccia, Di Marzo, Falzarano e Del Vecchio. Partita bloccata, all’inizio. Le squadre non sono lucide in fase offensiva: non sono rare le palle perse e la gestione degli attacchi non è delle migliori. In difficoltà gli ospiti dopo soli 4 minuti: l’unico vero e proprio “lungo”, Del Vecchio, commette il secondo fallo ed è costretto in panchina. Coach Patrizio schiera il quintetto piccolo, caratteristica principale del team campano, pericoloso principalmente al tiro. La Cestistica cerca di dar palla ai propri lunghi: Sisto e Defazio sono puntualmente serviti dai compagni e provano a far valere i centimetri attaccando spalle a canestro. I risultati sono buoni e Barletta chiude avanti alla prima sirena. 19-15

PROMO mini

Secondo periodo:

: Nei secondi 10′ la partita sale di tono. Gli ospiti trovano in gran giocate personali, più che in rigidi schemi, la via del canestro. La Cestistica continua sulla stessa scia del primo periodo: Sisto resta la principale arma offensiva (chiude con 20 punti, rimbalzi e ben 8/17 al tiro)Gambarota attacca con insistenza il canestro. Gianfranco Falcone è abile, come sempre, nel dare la spinta offensiva necessaria: entra e sfrutta la sua velocità in attacco e in difesa (10/12 in lunetta e 5 recuperi). I campani restano in scia dei biancorossi grazie all’impressionante prima metà di partita dell’ispirato Smorra: la guardia segna dappertutto e infila, di talento puro, 3 triple consecutive. Trascina i suoi con 17 punti, fino al 41-40, con tripla allo scadere di Serino.

Terzo periodo:

Nella seconda metà di gara continua a regnare l’equilibrio. Un buon Chiandetti distribuisce assist (5 totali con 6 rimbalzi e 6 punti) Serino (autore di 2 gran triple nel secondo parziale) si conferma ben centrato: 11 punti e preziosi rimbalzi il suo apporto. I punti biancorossi arrivano dai soliti Gambarota e Sisto. L’ala numero 6 biancorossa combina per 7 punti nel parziale. Per gli ospiti, i frequenti attacchi in penetrazione del play Errico, sono chiusi per lo più da assist (5), data la non ottima mira al tiro (4 su 12 per 14 punti). Buon contributo delle ali-pivot Falzarano e Luongo. Al 30′ è 53-52.

Quarto periodo:

Nell’ultima frazione c’è spazio per l’assolo al tiro di Moccia: l’ala di Airola sfoggia una prestazione personale sublime, segna 11 punti con 3 triple consecutive (5/9 totale da 3) e prende per mano i compagni. Per la Cestistica, è Sisto a colpire dalla media e da sotto. Il finale è, ancora una volta, entusiasmante: Degni inizia a segnare da fuori. Chiusa la prima metà di gara con 1 solo tiro tentato e un punto ottenuto in lunetta, la guardia mette a referto altri 11 punti (12 totali). A 30 secondi dal termine Airola ha in mano la palla della vittoria: sul 73 pari Errico si incarica dell’ultimo tiro: non va e finisce così. Si va ancora una volta all’ overtime.

Overtime:

La Cestistica parte bene nei 5′ supplementari, Serino firma 3 punti, 2 in penetrazione e 1 in lunetta, ma è ancora Moccia a ricucire lo strappo da fuori. La partita diviene, in questa maniera, una lotta ai liberi: le squadre, entrambe in bonus, vanno costantemente in lunetta. Sull’ 84-86 Airola, l’ennesimo errore al tiro da fuori di un appannato Colaprice (3 punti con 1 su 7 al tiro) permette agli ospiti il break decisivo. La Cestistica è costretta al fallo sistematico e l’implacabile Smorra è gelido in lunetta (chiude con 11/12). Nei secondi finali, inutili disperati tentativi di rimonta biancorossa: Airola può festeggiare una gran vittoria frutto di grandi prove individuali al tiro, generale solidità e freddezza nei momenti decisivi. Finisce 91-96.

Migliori in campo ex-aequo gli autentici mattatori dell’incontro: i campani Smorra e Moccia firmano rispettivamente 29 punti , 3 rimbalzi e 27 punti , 8 rimbalzi. Per la Cestistica non bastano i 2o punti a testa per Sisto e Gambarota e le doppie cifre di Falcone, Degni e Serino. Risulta fatale ai biancorossi un elevato numero di palle perse, soprattutto nei primi 2 parziali.
Appuntamento tra una settimana in quel di Mola, per la terza trasferta del campionato di Divisione Nazionale C. Un altro derby pugliese attende i ragazzi barlettani, in cerca di riscatto.

 

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bagni Teti Wide Small
Zerodue Mini Wide
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Zerodue Mini Wide