Brivido Cestistica: vittoria all'overtime

La quarta giornata del campionato di Divisione Nazionale C vede la Cestistica Naurora Barletta protagonista di una grande vittoria in trasferta sul parquet della Dynamic Venafro. I ragazzi di Gino Degni si impongono con il punteggio di 73-76 al termine di un tempo supplementare, dopo un aver rincorso per l’intera durata del match. Davvero notevole la rimonta dei biancorossi nell’ultimo parziale, vinto con il punteggio di 6-20, utile per annullare il -14 patito dopo 30′.

Al via la Cestistica scende in campo con il collaudato quintetto composto da Chiandetti, Degni, Gambarota, Sisto e Defazio. Venafro schiera Minchella, Consoli, Petrazzuoli, Ambruoso e Colombo.

Bellino Mini Wide

Primo periodo

Ancora una volta un inizio difficile per i biancorossi, merito della partenza bruciante dei padroni di casa; all’avvio l’ala-pivot Ambruoso, pericolo numero uno, è letale dalla distanza, infilando 4 triple nello spazio di 5 minuti. Venafro, con i liberi del pivot Colombo è avanti di 11 lunghezze già a metà quarto. E’ Marco Sisto a condurre in attacco la Cestistica nei primi minutiDopo 10′ è 22-14.

Secondo periodo

Al rientro dalla prima sirena, la Cestistica prova e riesce ad avvicinarsi nel punteggio. Gianfranco Falcone cambia marcia, e forza la difesa avversaria a commetere fallo: ne subirà ben 11. A metà parziale sale in cattedra Degni, la guardia barlettana colpisce dalla distanza ed è abile ad innescare i compagni risultando decisivo in cabina di regia (6 assist allo scadere). Colaprice è autore di 2 “bombe” e Sisto continua ad essere affidabile sotto canestro e dalla media distanza, tenendo a galla i suoi. Nonostante il buon momento, la difesa biancorossa non riesce a contrastare il centro sannita Colombo: suoi e di un Petrazzuoli impreciso da 3, ma efficace dentro l’arco, i punti del nuovo allungo casalingo fino al 42-31 a metà gara.

Terzo periodo

Il terzo quarto è un tira-molla nel punteggio. La Cestistica resta in partita per tutta la frazione, guidata dall’ottima vena di Degniche continua a sfornare assist per i compagni e dalle penetrazioni di Falcone, decisivo in fase realizzativa (14 punti con 5/10 dal campo), meno bravo dalla lunetta. Pesante, ai fini del punteggio, il suo 4/12 a cronometro fermo. Dato dei tiri liberi che rischia di compromettere la partita: la Cestistica ne trasforma solo 11 su 24 con un modesto 46%. Non fa molto meglio Venafro (15/26), percentuale “sporcata” da qualche errore di Colombo. L’ennesima bomba di Ambruoso e i punti dalla panchina dell’ ala Ferraro regalano, proprio al minuto numero 30, il massimo vantaggio ai padroni di casa. 58-44 e +14.

Quarto periodo

La Cestistica, sull’orlo del baratro, sotto di 14 punti, non molla e trasforma la voglia di riscatto in una gran reazione sul parquet. Gambarota, un pò sottotono, trova 3 punti in 4 viaggi in lunetta, Sisto ricomincia a trovare la via del canestro e Falcone continua ad attaccare l’area caricando di falli la difesa di Venafro. Il numero 7 biancorosso chiuderà con ottimi numeri: 14 punti 3 rimbalzi 2 assist, ma soprattutto 11 falli subiti. E’ in Nicola Degni che la Cestistica ha il suo “m.v.p”: la guardia infila altre 2 triple, lotta a rimbalzo, ruba palloni preziosi e guida i suoi all’incredibile rimonta. In 5 minuti la Cestistica si riporta in parità. Il finale è concitato: Falcone segna 4 punti per il controsorpasso, in risposta alla tripla del nuovo vantaggio sannita del solito Ambruoso. Sul 63-64, 1 su 2 ai liberi per Consoli ed è overtime.

Overtime

Le squadre tornano in campo, stanche e cariche di falli, sul 64 pari, per giocarsi tutto nei 5 minuti supplementari. Vola sulle ali dell’entusiasmo la Cestistica: due canestri in fila di Sisto e un’altra tripla dello scatenato Degni firmano il 7-0 fino al 64-71. Feriti, ma mai domi, i padroni di casa rispondono dalla lunetta e, con l’ennesima bomba di Ambruoso, si riportano sul -1 a 1′ dalla fine. A chiudere i conti ci pensano Degni in penetrazione e un libero a testa di Chiandetti, Falcone e Colaprice. Dopo 45 minuti di lotta si festeggia: 73-76.

La Cestistica sale, così, a 6 punti in classifica (3 vinte 1 persa) e riscatta la sconfitta interna di domenica scorsa. Strepitosi gli ultimi 15 minuti di Degni, indiscusso migliore in campo con i suoi 20 punti 7 rimbalzi (3 offensivi) 6 assist e 5 recuperi, e fondamentale la costanza nel corso dei 40 minuti, di un sempre più affidabile Marco Sisto: il lungo biancorosso chiude il match con 20 punti e 8 rimbalzi. Per Venafro, su tutti il tiratore Ambruoso (22 punti, 7 rimbalzi) e Colombo (16 punti, 8 rimbalzi, 10 falli subiti). Domenica 11 novembre si tornerà, numerosi, ad affollare il PalaDisfida, per l’impegno casalingo con la Pall. Città di Airola. 

 

[quote_simple]I Tabellini: 

Parziali: 22-14, 20-17, 16-13, 6-20, 9-12

Risultato Finale: 73 – 76 

VENAFRO – Consoli 8, Petrazzuoli 12, Ambruoso 22, Minchella 5, Colombo 16, Ferraro 6, Scafaro 4 n.e.: Brusello, Zeoli, Di lauro

BARLETTA – Degni 20, Sisto 20, Gambarota 8, Chiandetti 1, De Fazio 2, Colaprice 7, Falcone 14, Serino 4 n.e.:Balducci, Miolla

Arbitri: Santella Guglielmo, Lupelli Lorenzo

Palestra Comunale Pedemontana[/quote_simple]

 

 

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Bellino Mini Wide