I cento passi (indietro)

 

Sono passati due giorni dal derby, ma metabolizzare il ko interno è ancora un processo lungo. Il Barletta, oltre al tonfo sul campo della capolista e nonostante il cambio di allenatore, deve fronteggiare un’ulteriore involuzione sul piano del gioco, al cospetto di un avversario modesto, ma abile a sfruttare tutti gli errori dei biancorossi.

PROMO mini

[quote_left]Formazione stravolta[/quote_left]

I primi segnali poco convincenti emergono già dalla prima formazione mandata in campo da Stringara, che non sorprende per il modulo quanto per gli elementi: difesa a tre annunciata, centrocampo folto che vede il reintegro (da capitano) di Petterini sulla sinistra e il trio Vacca-Dezi-Molina al centro, con l’ex Benevento in cabina di regia. In avanti, a contrastare la rocciosa difesa andriese, due mezze punte brevilinee come Carretta e Ferreira.

L’inizio della partita non fa registrare il Barletta efficace, lucido e soprattutto veloce a raggiungere la porta avversaria, anzi è l’Andria a gestire il pallone con più tranquillità. Le fasi di studio sono prolungate, i biancazzurri non si rendono particolarmente pericolosi dalle parti di Pane, ma i padroni di casa faticano a ripartire. Caso emblematico è l’equilibrio tra i reparti, totalmente assente: le mezzali faticano ad accompagnare l’azione, Vacca fa partire la manovra da posizione troppo arretrata e la mediana è separata dall’attacco da 30 metri di maglie andriesi. Si procede col lancio lungo, favorendo la marcatura di Migliaccio e Zaffagnini, più forti fisicamente, su due attaccanti che non danno punti di riferimento nemmeno ai propri compagni.

L’obiettivo sarebbe quello di attaccare la profondità o dialogare nello stretto e anticipare il diretto marcatore sulla breve distanza, ma gli uomini di Cosco giocano sulla fisicità e sulla compattezza e neutralizzano le timide sortite provenienti dalle fasce. Solo dopo la mezz’ora il Barletta acquisisce piena supremazia territoriale: è quello il momento in cui Contessa parte palla al piede, serve Innocenti sul primo palo, il quale a sua volta scarica all’indietro per il match-winner Arini.

[quote_right]Scarso mordente[/quote_right]

La corsa del terzino sinistro biancazzurro è clamorosa, così come la leggerezza della marcatura su un attaccante di razza come Innocenti e la lentezza nel contrastare l’autore del gol: più che di fase difensiva mediocre, si può parlare di scarsa cattiveria agonistica, caratteristica imprescindibile per ragazzi di vent’anni.

Il secondo tempo si apre immediatamente con lo spartiacque del match: Contessa stende Ferreira, rigore e parata di Rossi su Dezi. Gli ingressi di La Mantia e Meucci all’intervallo sembrano scuotere il Barletta, ma l’episodio del penalty stende definitivamente la squadra di Stringara, che si avvia ad un assalto sconclusionato e ad una fase difensiva pressoché assente.

Il tecnico toscano passa alla difesa a quattro, mantenendo comunque i due esterni molto alti e rischiando sistematicamente il tracollo con le discese devastanti di D’Errico. Il palo di Comini su assist del funambolo andriese è il brivido più clamoroso prima del finale, quando l’Andria usufruisce anche di un calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Innocenti, ma Pane imita il collega Rossi e respinge il pallone. Non c’è più tempo per l’ultimo assalto, i biancorossi cadono per la sesta volta in stagione e per la prima volta in un derby casalingo.

Una botta durissima in un momento delicato della stagione: un terzo del campionato è volato via lasciando solo tre punti al Barletta, unica squadra del girone ancora a secco di vittorie. Tatò annuncia nuovi scossoni visionando il mercato e operando concretamente, al più tardi nella sessione invernale. Nel frattempo, il Sorrento attende i biancorossi per l’ennesimo scontro salvezza.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
PROMO mini
Bellino Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini