Lavagna tattica: Sorrento Calcio

Mister Bucaro non se la passa benissimo in quel di Sorrento. La sua squadra è pienamente invischiata nella lotta per non retrocedere e, rispetto al Barletta, ha ottenuto una sola vittoria in più. Salomonico, invece, il criterio di divisione dei pareggi: tre per parte.

Quella che sta per terminare è una settimana turbolenta per i costieri, che stanno vivendo vissuto il problema Cesarini. L’attaccante non si presenta agli allenamenti dallo scorso martedì e Mister Bucaro, molto probabilmente, non lo impiegherà nel delicato impegno casalingo contro il Barletta. Potrebbe sostituirlo Zantu, ma è difficile fare previsioni.
[quote_left]Allenatore: Giovanni Bucaro[/quote_left]

Bellino Mini Wide

Il tecnico sorrentino Bucaro nelle ultime uscite della sua squadra ha utilizzato il 4-3-1-2, modulo derivato dal 4-4-2 e molto simile al 4-1-2-1-2 con impiego del rombo all’altezza del centrocampo.

Rispetto alla modulo universale del calcio, il 4-4-2, la spinta sugli esterni è data dai terzini più che dal trio di centrocampo. Questi devono essere in grado di coprire entrambe le fasi, magari alternandosi nelle sortite offensive.
[quote_right]Modulo: 4-3-1-2 rombo[/quote_right]

Al trio di centrocampo è dato il compito di coprire la difesa ed assistere il trequartista, autentico protagonista del 4-3-1-2. E’ il trequartista, infatti, a dover ispirare le punti con i suoi lanci ed i suoi assist.

Mister Bucaro, per interpretare questo modulo, si è affidato ad interpreti sempre diversi, dando l’impressione di non avere in mente un undici preciso. Nell’ultima partita esterna contro l’Avellino, infatti, il tecnico del Sorrento ha cambiato tutti e tre i centrocampisti: una bocciatura completa.
[quote_left]Ripartire dopo Avellino[/quote_left]

Nella gara precedente, in casa contro il Benevento, i sorrentini hanno pareggiato per uno a uno. Ma la squadra scesa in campo era completamente diversa.

Tra i pali è sempre stato schierato Polizzi. L’estremo difensore è stato titolare 8 volte su 8.

La difesa a quattro vede Bonomi e Balzano giocare nel ruolo di terzini, rispettivamente a sinistra e a destra. Ma due partite fa, Bucaro aveva scelto Nocentini e Ciampi nel ruolo di terzini.
[quote_right]Occhi puntati su Corsetti[/quote_right]
Al centro della difesa agisce Beati, affiancato da Di Nunzio nel centro-destra. Beati, peraltro, ha giocato nel vertice basso di centrocampo contro l’Avellino con Arcuri spostato sulla trequarti.

A centrocampo Di Dio ed Esposito hanno giocato come mezzali a supporto del Arcuri, mentre col Benevento le mezzali sono state Iuliano ed Arcuri. Di Dio, viceversa, è stato impiegato come trequartista.

In avanti la coppia CesariniCorsetti è sempre stata scelta come titolare. Ma alla luce della vicenda legata al primo dei due attaccanti, Bucaro dovrebbe sostituire Cesarini con un altro attaccante in rosa. Che si tratti di Zantu?

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Bellino Mini Wide