Novelli: "Non bastano gli applausi"

 

Ad appena 48 ore dal ko di Avellino, la sala stampa del Puttilli ospita mister Raffaele Novelli, che anticipa la conferenza prepartita per via dell’impegno in Coppa Italia Lega Pro a Benevento, in programma domani alle 15.

Bellino Mini Wide

Si riparte proprio dal post-partita del Partenio, quando nei commenti a caldo il tecnico salernitano è stato stuzzicato su Avellino-Salernitana 4-0 del 5 novembre 2006: “Nessun problema con i giornalisti di Avellino, hanno solo ricalcato un vecchio episodio che aveva poco a che vedere con la partita appena terminata. preferisco parlare del Barletta e della prestazione di domenica”. E così è: “Abbiamo provato a recuperare il gol di svantaggio, ma negli ultimi 7-8 minuti di gara l’avversario ha utilizzato i più classici espedienti per non farci ripartire. La squadra davvero sicura dei propri mezzi amministra il gioco con dei passaggi ragionati, non perde tempo con la collaborazione dei raccatapalle o per contrasti innocui”.

Nonostante la terza sconfitta, ancora applausi dal settore dei tifosi barlettani: “L’applauso incondizionato a fine gara è davvero bellissimo, ma impariamo questa lezione: gli applausi e gli attestati di stima non sono sufficienti, non portano punti. La tifoseria sta dimostrando di avere pazienza, ma fino a quando? Proveremo a fare risultato già da domani a Benevento”.

Poi Novelli passa all’analisi tattica delle ultime partite: “In difesa stiamo crescendo, riusciamo a concedere sempre meno, ma ci stiamo leggermente perdendo in attacco. Di Bella – prosegue il mister – difficilmente riuscirà a recuperare per domenica, stiamo valutando l’entità dell’infortunio, ma non è un problema perchè valuteremo i giocatori migliori già domani. Giocheranno i meno utilizzati, anche qualche Berretti“.

Tante considerazioni sul centrocampo: “Reputo buona la prestazione di Avellino, rifarei tutte le scelte di domenica, compresa l’esclusione di Dezi dal primo minuto. In trasferta bisogna sfruttare spazi che difficilmente si aprono in casa, servono giocatori adatti alla circostanza e sono certo di aver messo gli uomini migliori sia in mediana che sugli esterni d’attacco”.

Una delle pecche di questo inizio di stagione sembra essere il calcio piazzato, dal quale difficilmente scaturiscono occasioni rilevanti: “Ad Avellino abbiamo creato una palla gol da calcio d’angolo con lo stacco di De Leidi, stiamo apportando modifiche anche su questo fronte. Sulle punizioni da centrocampo – precisa Novelli – stiamo lavorando sulla battuta rapida per liberare gli esterni con la palla a terra, piuttosto che lanciare lungo per il centravanti. Su quelle con vista porta, invece, ci stiamo affidando al destro potente di Burzigotti, ma non sono da scartare le ipotesi del tiro a giro di Vacca e dello spiovente di Dezi”. E sul corner con due uomini sulla bandierina: “La scelta del corner a due chiama fuori area un marcatore, in modo da avere più spazio per stacco e inserimenti su primo e secondo palo”.

Ultima considerazione sul Latina: “Non sottovalutiamo l’avversario, hanno giocatori importanti e mi aspettavo questa partenza da parte loro. Il match di Coppa è una gara importante soprattutto per noi, ci servirà a testare la condizione psico-fisica in vista di domenica e potrebbe essere la partita della svolta. Ho fiducia nei miei giocatori, per questo abbiamo deciso di non intervenire sul mercato degli svincolati“.

 

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
Bellino Mini Wide
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini