Frosinone-Barletta, il day-after

 

Non può piovere per sempre. Dopo tutta l’acqua che si è riversata sul Matusa e dopo che il Frosinone ha spazzato via le orme dei passi in avanti di Gubbio, al tifoso del Barletta, soprattutto al tifoso che si è sobbarcato 640 km tra andata e ritorno, riesce abbastanza difficile cogliere l’ottimismo della famosa citazione.

PROMO mini

I ragazzi di Novelli cedono 3-1 al cospetto della capolista, che si fa grande grazie ai soliti, marchiani errori della retroguardia biancorossa. Gli applausi delle prime sfortunate partite si stanno tramutando in rumorose critiche alla ricerca di un colpevole, che sia esso allenatore, ds o presidente.

[quote_left]Buon inizio, poi il crollo[/quote_left]

La sconfitta in terra ciociara certifica un netto crollo dal punto di vista psicologico e, in secondo luogo, tecnico: l’atteggiamento della squadra non è quello di chi ha fame di risultato, neppure dopo aver raggiunto il pareggio, e il gioco si esaurisce di pari passo con il mordente degli undici in campo. L’inizio della partita promette un motivo diverso da quello ricorrente: il Barletta parte con un buon pressing già dal rinvio di Zappino, alzando agevolmente la linea difensiva fino a ridosso del centrocampo. Pochi i rischi in difesa, tutti sventati nell’uno contro uno con gli esterni ciociari, mentre in attacco comincia a farsi vedere un buon Calapai e un frizzante Ferreira, abile sia nel procurarsi il giusto spazio al limite dell’area, sia nello stacco contro difensori più rocciosi.

Proprio come nella partita contro il Latina, il Barletta parte con un buon piglio e si rende pericoloso nella metà campo avversaria, salvo poi commettere un errore decisivo in fase d’impostazione e spianare la strada al vantaggio ciociaro: la coppia Santoruvo-Ganci non si fa pregare e il fantasista ex Pescara fulmina Pane.

Dopo il gol, i biancorossi calano pericolosamente e il Frosinone decide di amministrare il punteggio fino al termine della prima frazione. Il giro palla nella propria trequarti genera qualche piccolo affanno, ma i canarini non soffrono più il pressing asfissiante dei primi minuti e arrivano senza patemi al 45′.

[quote_right]Il pareggio non scuote i biancorossi[/quote_right]

Il secondo tempo inizia con il cambio Barbuti-Simoncelli, ma soprattutto con lo scossone ospite: uno schema da calcio d’angolo libera La Mantia sul primo palo, unico delle torri a fare il movimento contrario, e il gol dell’ex è cosa fatta. Per Novelli arriva il momento di Dezi, dentro al posto di Calapai: Molina spostato a sinistra sulla linea difensiva, Mazzarani sul lato opposto e il gioiellino scuola Napoli ad affondare centralmente.

In breve, tutta la spinta offensiva generata dal pareggio viene neutralizzata dal calo di concentrazione che per poco non porta al raddoppio di Ganci. L’espulsione di Mazzarani al 66′ conferma che la massima ambizione della serata deve essere il pari, che puntualmente sfuma con il 2-1 di Santoruvo. Il centravanti barese, servito alla perfezione da Frabotta, viene lasciato solo in area piccola da Romeo, De Leidi e Menegaz, appena entrato al posto di un infuriato Simoncelli, che avrebbe potuto dare più freschezza al reparto avanzato. Non è chiaro, a questo punto, se lo 0-0 di Gubbio sia stato il frutto di progressi tattici in difesa o pura casualità: un errore di marcatura così grossolano, però, rappresenta più di un passo indietro.

Il rigore di Ganci per il 3-1 rende più pesante il passivo e rafforza le convinzioni su una squadra che ha bisogno di una sterzata decisa per abbandonare i bassifondi della classifica. C’è ancora da tenere d’occhio la Carrarese, impegnata a Perugia, poi sarà derby con l’Andria. L’occasione per il riscatto è unica, ma la piazza è scettica. A chi tocca risollevare la squadra da questo momento così nero? Non può piovere per sempre, ma sembra che il diluvio sia ancora all’inizio.

 

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
Bellino Mini Wide
Bellino Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini