Frosinone-Barletta 3-1

Il Barletta è il solito leitmotiv e rende quanto più estemporaneo possibile il buon pareggio di Gubbio tornando alla triste abitudine della sconfitta, questa volta rimediata al Matusa di Frosinone con il punteggio di 3-1. I biancorossi, qualsiasi sarà il risultato di domani delle sue dirette concorrenti, si confermano così fanalino di coda, raccolgono i soliti complimenti degli avversari che però, invece di fare classifica, rendono per l’ennesima volta ancora più amara l’ennesima debacle.

Novelli conferma il solito 4-3-3. In difesa rientra Mazzarani, a centrocampo Dezi resta in panchina a beneficio di Molina, mentre in avanti La Mantia è il terminale offensivo che si avvale di Barbuti e Ferreira lungo gli esterni.

PROMO mini

Il primo squillo è di marca biancorossa e vede Ferreira impattare di testa il buon cross dalla destra di Calapai ma la palla finisce abbondantemente alta sulla traversa. Tre minuti più tardi Ganci viene evidentemente atterrato in area da De Leidi ma l’arbitro grazia i biancorossi e concede solo corner. Il vantaggio dei canarini però è solo rinviato di pochi minuti: Romeo sbaglia un facile appoggio in fase di disimpegno regalando palla a Santoruvo, l’attaccante barese non esita un secondo nel servire l’accorrente Ganci, che entra in area e trafigge Pane di piatto. Di qui in poi il Barletta cerca la reazione gestendo il possesso palla e arrivando sporadicamente alla conclusione. Una di queste porta la firma di Ferreira, che al 18′ scalda i guantoni di Zappino. La partita è povera di contenuti e a favorire ciò contribuisce il campo di gioco, reso scivoloso dalla pioggia battente. Ancora Barletta insidioso in transizione al 35′, ma la conclusione di Piccinni termina abbondantemente a lato. Non succede più nulla finio al duplice fischio che chiude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa Novelli butta subito nella mischia Simoncelli per uno spento Barbuti. I biancorossi partono bene e dopo pochi minuti trovano il pareggio con La Mantia, abile a girare di destro un corner sul primo palo. Dopo l’1-1 però il Barletta, invece di abbassare i ritmi e gestire il risultato, entra in confusione tattica e psicologica e rischia di capitolare dopo poco sempre ad opera di Ganci, ma la sua conclusione termina di un soffio alla destra del palo. Al 53′ il Frosinone reclama ancora rigore per fallo su Aurelio ma dopo un solo minuto sono brividi per i tifosi locali, che vedono la potente conclusione di Ferreira lambire la porta dai 25 metri. Al 59′ spazio a Dezi al posto di un Calapai a corto di fiato. Novelli punta sulla fantasia e l’estro del giocatore scuola Napoli per tentare il colpaccio ma a ridimensionare le aspettative del Barletta ci pensa Mazzarani, che si fa ingenuamente espellere per doppia ammonizione. Menegaz rileva quindi un irritato Simoncelli, il Barletta perde profondità e da questo momento in poi subisce l’assedio dei canarini. Il 2-1 è così questione di minuti e giunge con Santoruvo, lasciato incredibilmente solo nell’area piccola, che trafigge Pane di testa al 75′. L’ultimo squillo di marca barlettana giunge al 78′ con una girata di Romeo sugli sviluppi di un corner. Nel finale c’è anche tempo per la doppietta di Ganci, che realizza un generoso penalty causato dall’atterramento di Cesaretti, per il 3 a 1 finale.

Il Barletta continua così a unire tremende ingenuità ad un tasso tecnico di livello mediocre. I numeri parlano più di ogni altro commento: con cinque sconfitte e quattordici gol subiti appare davvero difficile guardare con fiducia al futuro. Domenica al Puttilli si presenta l’Andria. Un’altra sconfitta significherebbe mettere una pietra tombale sulle già modeste ambizioni di una truppa che appare smarrita più che mai.

[quote_box]FROSINONE-BARLETTA 3-1
10′ Ganci (F), 48′ La Mantia (B), 74′ Santoruvo (F), 83′ rig. Ganci (F).

FROSINONE (4-3-3): Zappino; Frabotta, Guidi, Biasi, Blanchard; Gucher, Frara, Gori (64′ Marchi); Ganci (85′ Bottone), Santoruvo, Aurelio (80′ Cesaretti). A disp.: Vaccarecci, Bertoncini, Catacchini , Paganini. All.: Stellone.
BARLETTA (4-3-3): Pane; Calapai (58′ Dezi), De Leidi, Romeo, Mazzarani; Piccinni, Meduri, Molina; Ferreira, La Mantia, Barbuti (46′ Simoncelli) (68′ Menegaz). A disp: Liverani, Burzigotti, Vacca, Carretta. Allenatore: Raffaele Novelli.

ARBITRO: Daniele Minelli della sezione di Varese
NOTE. Ammoniti: Zappino (F), Mazzarani (B). Espulso: Mazzarani (B) per doppia ammonizione. Angoli: 4-5. Terreno pesante per la pioggia. Presenti 2000 spettatori.[/quote_box]

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
PROMO mini
Bellino Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini