Lavagna tattica: Frosinone Calcio

 

Il testa-coda dell’ottava giornata va in scena stasera al Matusa di Frosinone. Ciociari capolisti con 13 punti, alla pari con i cugini del Latina, Barletta fanalino con appena 3 punti in saccoccia, stesso bottino della Carrarese.

Betland mini wide

Ancora otto ore prima del fischio d’inizio: tutto il tempo per analizzare in modo dettagliato la formazione di Roberto Stellone, reduce dal pareggio del Francioni proprio nel derby con i nerazzurri pontini e da cinque risultati utili consecutivi. Unica sconfitta stagionale rimediata a Gubbio, 1-0 alla seconda giornata.

[quote_left]Le differenze tra Stellone e Novelli[/quote_left]

I canarini si schierano abitualmente con un 4-3-3. Differisce da quello utilizzato da Novelli per i componenti del tridente offensivo, più versatili a partita in corso: infatti il Frosinone può passare da un attacco con due esterni e una punta ad un pacchetto con un vertice basso e due centravanti complementari, capaci cioè di alternarsi i compiti di profondità e protezione della palla.

Tra i pali troviamo l’ex Foggia Zappino, titolare dopo la partenza di Nordi nel mercato estivo. Difesa a quattro che Stellone non ha mai riconfermato nelle precedenti sette giornate: ogni tipo di previsione lascia spazio a smentite immediate. A destra dovrebbe andare Frabotta, classe ’93 lanciato da Stellone nelle ultime tre partite. A sinistra potrebbe trovare spazio Blanchard come centrale adattato, in modo da schierare al centro la coppia GuidiBertoncini.

[quote_right]Difesa da rodare, occasione Ferreira[/quote_right]

Le assenze dei mancini naturali, Amelio e Vitale, costringono il tecnico ciociaro ad inventare nuovamente la sua retroguardia. La forza fisica del pacchetto arretrato costituisce un punto di forza nell’economia di un gioco difensivo, ma perde parecchio in proiezione offensiva, soprattutto sulla sinistra: Blanchard sarà costretto a rimanere più basso, favorendo la spinta di Ferreira. Non sono da sottovalutare, però, gli ottimi saltatori sulle palle inattive. Per mantenere un certo equilibrio e per non subire pericolosi capovolgimenti di fronte, a protezione di Zappino potrebbe rimanere un difensore o un centrocampista in più rispetto ai consueti 2-3 elementi.

[quote_left]Out Carrus, torna Gori[/quote_left]

Il centrocampo ciociaro è un trio compatto che lascia ampio spazio sulle corsie laterali. Pesa l’assenza di Carrus, ma possono sostituirlo egregiamente almeno tre centrocampisti. Il rientro del baby Mirko Gori vale già una maglia da titolare, così come non può mancare capitan Frara. L’ultima maglia determina il tipo di partita che vorrà fare il Frosinone: Gucher abbassa il baricentro, Bottone sa attaccare meglio lo spazio.

Con l’austriaco dall’inizio, Frara passerebbe da vertice basso a centrale di centrocampo puro, affiancando Gori e avviando la manovra offensiva. Se dal 1′ ci sarà Bottone, il capitano dei canarini rimarrà sulla bassa mediana per fare entrambe le fasi, da perfetto vice-Carrus.

[quote_right]Attacco al completo[/quote_right]

I tre dell’attacco non lasciano margini di dubbio: Ganci, Aurelio e Santoruvo comporranno il pacchetto avanzato del Frosinone. Lo schieramento di partenza vede l’ex Bari punta centrale, con i due compagni rispettivamente a destra e a sinistra.

In caso di passaggio al 4-3-1-2, è proprio Ganci ad andare dietro le due punte, robuste e abili nelle sportellate con i difensori avversari. Non è da escludere un’opportunità a partita in corso per Cesaretti, più rapido sulla breve distanza rispetto ai tre titolari.

Zerodue Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Zerodue Top Boss

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Betland mini wide
Zerodue Mini Wide
Bellino Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Betland mini wide