Lavagna tattica: A.S. Gubbio

 

Ruolino di marcia perfetto in casa, estremamente deludente lontano dal Barbetti. Si può riassumere così la prima parte di stagione del Gubbio, che domani alle 15 ospita il Barletta. Biancorossi chiamati ad espugnare il fortino rossoblù per risollevare morale e classifica: impegno piuttosto arduo, viste le precedenti sconfitte di Benevento, Pisa e Frosinone in casa del club eugubino.

PROMO mini

[quote_left]Le idee di Sottil[/quote_left]

L’allenatore è Andrea Sottil, già tecnico del Siracusa durante la passata stagione, terminata con un terzo posto e il successivo fallimento della società aretusea. L’ex difensore di Atalanta e Udinese trapianta in Umbria il suo stile di gioco basato sul 4-3-3, mettendone in mostra apprezzabili varianti che dimostrano una comprovata maturità tattica.

[quote_right]Difesa: schieramento e caratteristiche[/quote_right]

Partiamo dai pali. La maglia numero uno è di Giacomo Venturi, promessa del calcio bolognese in prestito secco al Gubbio. Davanti a lui una difesa dinamica che può contare su tre jolly: a destra il punto fermo è l’ex Sudtirol Grea, che mantiene il vantaggio sulla concorrenza dell’ottimo baby Riccardo Regno, ex Portogruaro. Al centro la coppia è composta da Briganti e Bartolucci, che possono anche disimpegnarsi sulle fasce. A sinistra un altro reduce del Portogruaro, Alessandro Radi, all’occorrenza anche centrale di difesa o esterno di centrocampo.

La coppia difensiva si aggira sui 180 cm e rappresenta un ostacolo fastidioso sui calci piazzati del Barletta, mentre non dovrebbe causare particolari problemi in caso di avventure in area avversaria. Occhio ai due laterali, non tanto per la spinta quanto per la tecnica: sono due ottimi tiratori. Grea è indicato per gli spioventi dalla trequarti, calciati sul portiere e non ad uscire, Radi sa piazzare il sinistro a giro anche dai 25-30 metri.

[quote_left]Centrocampo completo: fuori Guerri?[/quote_left]

Il centrocampo a tre potrebbe lasciar fuori l’ex Simone Guerri: capitan Sandreani e il motorino Rodrigue Boisfer hanno il posto assicurato, così come è quasi certo del posto Simone Palermo, autore di un grandissimo avvio di stagione. Sarà il possente mediano transalpino a presidiare la zona arretrata del reparto, mentre Sandreani e Palermo si collocheranno rispettivamente a mezzala destra e mezzala sinistra.

Boisfer può contare su un fisico roccioso, è brevilineo e di grande impatto nei contrasti e può reggere eventuali folate centrali degli avversari. In caso contrario, Sandreani è pronto a scalare al suo fianco per dare maggiore copertura davanti alla difesa. Palermo, invece, mantiene il compito di gestione degli equilibri tra mediana e attacco e non disdegna triangolazioni che lo proiettano nel bel mezzo del tridente offensivo.

[quote_right]Attacco con pochi punti di riferimento[/quote_right]

Reparto avanzato di notevole inventiva tattica: Sottil può alternare il naturale tridente con gli esterni a supporto della punta ad un pacchetto composto da una seconda punta e due centravanti, proprio come succedeva a Siracusa con due tra Mancosu, Longoni e Pepe e uno tra Fofana e Testardi. Quest’anno gli interpreti sono l’altro ex Barletta Caccavallo, Galabinov e Scardina.

Il limite che si può riconoscere a questo Gubbio è l’assenza di una prima punta pura: Galabinov fa la parte del centravanti e ha già messo a segno due reti, ma il 100% delle sue qualità si nota da mezza punta. Per questo motivo il tecnico sta sperimentando il tandem con Scardina supportato da Caccavallo, formando un 4-3-1-2, ma non è da scartare l’ipotesi 4-3-3 con il bulgaro al centro, l’ex di turno a sinistra e il giovane scuola Roma a destra.

Attaccando dalle prime battute, si può costringere la squadra umbra al lancio lungo per il lavoro sporco dell’attaccante centrale: l’unica attenzione da mettere in pratica è quella di non alzare troppo la linea difensiva, errore che lunedì costò caro al Benevento.

 

 

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Bellino Mini Wide
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Bellino Mini Wide