Frosinone, aria di centenario

 

Venerdì sarà posticipo al Matusa. Il Barletta ha ormai fatto l’abitudine alle sfide in serale in casa del Frosinone: è la seconda consecutiva sotto i riflettori in terra ciociara. Un’aria particolare, quasi mistica, che potrebbe dare nuova linfa ai biancorossi. A ciò si aggiunge la storia recente dell’avversario, ricca di anni entusiasmanti.

Bagni Teti Wide Small

[quote_left]Dalla fondazione al dopoguerra[/quote_left]

Frosinone accoglie il calcio nel 1912, quando la US Frusinate dà vita ad un’attività calcistica locale. Durante il periodo fascista, fino al secondo dopoguerra, si alternarono varie denominazioni per una squadra che cominciò a militare nei campionati regionali. Nel 1945 il club torna sui campi del Lazio dopo le vicende belliche e conosce, anche se solo per un anno, la Serie C.

[quote_right]Il ritiro post-Cosenza, l’Interregionale e la prima C1[/quote_right]

Tanti campionati di Interregionale, tra cui spicca la stagione 1957-58: i giocatori e i tifosi ciociari, che durante un match interno contro il Cosenza parteciparono ad una rissa provocata dai giocatori calabresi, subirono una sconfitta a tavolino e, per protesta, si ritirarono dal campionato dopo numerosi richiami delle federazioni.

Seguono oltre 25 anni di alternanza tra D e C2, fino alla promozione in C1 del 1987: il Frosinone, nonostante le prime difficoltà economiche, raggiunge la terza serie nazionale nello stesso anno della promozione in B del Barletta. In quella squadra, vincitrice del girone D di C2, milita un portiere, una bandiera giallo-azzurra: Marco Cari.

[quote_left]Matarrese e il baratro[/quote_left]

Dopo due stagioni in C1 e un terzo posto in C2, il club non regge alla bufera, a detta dei ciociari, di dubbio fondamento scantenata da Matarrese per favorire il Bisceglie. La squadra riparte dalla D, abbandonata definitivamente dopo il ripescaggio del 2001. Nel mezzo, anche qualche stagione in C2, senza risultati.

[quote_right]La storica promozione in B[/quote_right]

Nei professionisti arrivano due salvezze e il ritorno in C1 dopo 16 anni. La prima stagione in terza serie si conclude con la sconfitta in semifinale playoff contro il Mantova e in finale di Coppa Italia contro lo Spezia. L’anno successivo è quello buono: dopo un estenuante duello col Napoli, il Frosinone si piazza al secondo posto e vince i playoff in finale contro il Grosseto. L’1-0 del Matusa spalanca per la prima volta le porte della Serie B.

In cadetteria quattro salvezze senza grossi patemi, poi l’ultimo posto del 2010-2011. L’anno scorso il ritorno in C1 con l’obiettivo di una pronta risalita, ma un incredibile passaggio a vuoto di tre mesi da ottobre a dicembre limita la rimonta verso i playoff. Questo inizio di stagione promette bene, canarini capolisti e protagonisti del gran duello col Latina.

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Bellino Mini Wide
Bagni Teti Wide Small

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Betland mini wide