Lavagna tattica – A.C. Pisa

 

Mister Novelli ripete ormai da due settimane che è importante pensare al gioco del Barletta e non a quello dell’avversario. Sotto sotto, però, uno sguardo in casa altrui va sempre dato. Noi ci accodiamo a questa frase fatta del mondo del calcio, andando ad analizzare le tattiche e la probabile formazione del prossimo ostacolo dei biancorossi, il Pisa di Alessandro Pane.

PROMO mini

[quote_left]Tre assenze pesanti[/quote_left]

Contro il Barletta mancheranno tre pedine importanti nello scacchiere nerazzurro: Mingazzini dovrà scontare l’ultimo turno di squalifica per l’espulsione rimediata contro il Latina, Suagher è reduce da un’operazione al crociato anteriore, lesionato sempre contro i pontini, e Sabato si è sottoposto ieri ad un intervento per la rimozione dell’appendice.

La squadra, come ha già specificato Buscè ai nostri microfoni, è però solida psicologicamente e non ha problemi di sostituti. Il tecnico, dunque, dovrebbe affidarsi nuovamente al 3-5-2 che ha portato quattro punti nel carniere toscano.

Tra i pali confermato il numero uno scuola Napoli Luigi Sepe, alla seconda stagione in nerazzurro. In difesa pesano due delle tre assenze già citate: Rozzio ha già sostituito Suagher contro l’Andria e si posizionerà sul centro-destra, mentre Sbraga farà le veci di Sabato. A completare la retroguardia ecco Colombini, destinato sul centro-sinistra.

[quote_left]Rozzio è la chiave dei calci piazzati[/quote_left]

Attenzione soprattutto ai 190 cm di Rozzio, cliente scomodo sia in fase difensiva che in fase offensiva: oltre alle chiare doti in copertura, il centrale nerazzurro ha giocato un ruolo fondamentale nella rete del pareggio ad Andria. La marcatura a zona della difesa biancorossa dovrà tenere sotto controllo sia lui sia il giocatore che parte alle sue spalle, bravo a seguire l’azione e ad approfittare della maggiore concentrazione sul compagno più alto. Occhio, dunque, alle palle inattive.

Centrocampo simile a quello del Barletta, con la differenza del supporto esterno: a destra Buscè svolge la fase di contenimento con rare folate offensive, a sinistra Favasuli accompagna l’azione con il dialogo con le punte.

[quote_right]Baby mediana: 58 anni in tre[/quote_right]

Mediana senza Mingazzini, ma Barberis ha già timbrato il cartellino con un gol al Latina. Sarà proprio il talentino scuola Varese ad imbastire le prime fasi della manovra: un centrocampista centrale con chiare doti di regista. A comporre il trio di centrocampo ci saranno Rizzo a destra e Benedetti a sinistra: il primo è avvantaggiato rispetto a Fondi, visto l’ottimo impatto sulla gara del “Degli Ulivi”.

[quote_left]Reparto avanzato: concorrenza spietata[/quote_left]

In attacco due maglie per tre attaccanti: Perez, Tulli e Scappini si contenderanno fino all’ultimo il posto in campo dal 1′. Nelle prime due di campionato, l’ex Sorrento e Alessandria (in estate anche accostato al Barletta, ndr) è partito dalla panchina, ma la scarsa vena realizzativa delle punte titolari potrebbe indurre Pane proprio all’inserimento di Scappini. In queste due partite, solo un gol su quattro è arrivato dal reparto avanzato.

 

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Brainwave Skyscraper
Betland mini wide
Bellino Mini Wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini