Focus Girone B – Pisa

 

Il Focus dedicato al girone B volge al termine: tra le protagoniste delle ultime quattro puntate figurano ben tre toscane. Partiamo da Piazza dei Miracoli, l’analisi di oggi è tutta del Pisa.

Zerodue Mini Wide

La società presieduta da Carlo Battini, imprenditore del gruppo Transitalia, ha deciso di affidare la guida tecnica del team nerazzurro ad Alessandro Pane, confermato dopo la precedente stagione a metà classifica. I nuovi acquisti, però, rendono la squadra ben più competitiva rispetto all’anno scorso, soprattutto grazie ad un centrocampo più folto e qualitativamente superiore.

Il tecnico di Tripoli – ma di nazionalità italiana – basa il nuovo undici titolare sulle varianti del 3-5-2. La collaborazione tra mediana e attacco induce l’allenatore a schierare una mezza punta con il ruolo di collante tra i reparti, dividendo nettamente i ruoli del reparto avanzato. Interessante anche il compito degli esterni, che verrà approfondito nell’analisi del centrocampo.

[quote_left]Tre centrali, terzini in lotta per un posto a centrocampo[/quote_left]

In porta confermato il numero uno della Primavera del Napoli Luigi Sepe, classe ’91, che relega a secondo il più esperto Maurizio Pugliesi. Dei tre uomini di difesa, solo l’ex Tritium Suagher è certo del posto. Accanto a lui potrebbero giocare Rozzio, in prestito dalla Fiorentina, e Sbraga, ventenne di proprietà nerazzurra che può garantire ancora i contributi della Lega. La retroguardia composta interamente da difensori centrali escludono dal ruolo di competenza due terzini di spessore come Sabato e Colombini, che andranno a giocarsi il posto con i laterali di centrocampo.

[quote_left]Mediana fisica, fulcro del gioco sulle fasce[/quote_left]

La mediana ruota attorno all’ex Bologna Mingazzini, buon interditore e all’occorrenza tiratore dalla distanza. Gli altri due uomini di centrocampo saranno Fondi e Barberis: il primo affiancato al mediano più esperto, il secondo a ridosso del reparto avanzato.

Il vero gioco avrà il suo apice sulle fasce: a metà campo tanto fisico e i fondamentali per impostare il gioco, sugli esterni il cambio di passo e il servizio per la finalizzazione. A destra la certezza è Antonio Buscè, ex Empoli, ottimo anche in fase di copertura. A sinistra Favasuli dovrebbe partire titolare, ma non è escluso un suo avanzamento a seconda punta per inserire il giovane scuola Chievo Benedetti. In ogni caso, l’affondo arriverà con più frequenza dal laterale mancino.

[quote_left]Due attaccanti, compiti diversi[/quote_left]

La coppia d’attacco sarà PerezTulli, anche se il club pisano proverà fino all’ultimo giorno di mercato ad accaparrarsi un altro buon attaccante. Il primo giocherà in funzione del secondo, più abile sotto porta, e potrebbe addirittura abbassarsi a seconda punta.

Dall’organico dei toscani emerge una buona dose di esperienza e un discreto inserimento da parte dei giovani emergenti. Probabilmente si punterà a sistemare alcune pedine sia in entrata che in uscita, vista l’abbondanza di giocatori in un determinato ruolo – esterni bassi – e la carenza in un altro, vedi la voce centravanti. Al momento è sicuramente la più temibile delle toscane.

STADIO – La celebre “Arena Garibaldi”, dedicata all’ex presidente nerazzurro Romeo Anconetani, è il secondo stadio più capiente del girone dopo il “Partenio” di Avellino, ma le norme federali lo promuovono a primo per capienza regolamentare grazie ai 14.869 posti a sedere. Fu inaugurato il 26 ottobre 1919.

I primissimi lavori di costruzione degli spalti iniziarono solo alla fine degli anni ’20, quando vennero completati i 7.000 posti tra tribuna coperta e gradinata in legno. La Curva Nord, il settore dei tifosi di casa, venne costruita alla fine degli anni ’50, mentre la Sud fu pronta per la promozione in Serie A del 1968. E’ attualmente adibito a settore ospiti, con una capienza di circa 1.000 posti.

Sotto la presidenza Anconetani (1978-1994) lo stadio è arrivato ad ospitare addirittura 35.000 spettatori grazie alla chiusura dell’anello che congiunge i settori. I continui cambiamenti delle normative hanno imposto la definitiva capienza sotto i 15.000 posti.

Bagni Teti Wide Small

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Betland mini wide
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Bagni Teti Wide Small