Focus Girone B – Catanzaro

 

Dopo aver affrontato l’analisi tecnica più settentrionale del girone B, oggi è la volta di quella più a sud. A quasi 800 km virtuali dalla precedente, ecco la quinta puntata del Focus, oggi dedicata al Catanzaro.

Bellino Mini Wide

Negli ultimi anni una frase sempre più ricorrente veniva sussurrata nelle orecchie di avversari e rivali storici: “Il Catanzaro non muore mai“. Ogni estate, i giallorossi si presentavano puntualmente sull’orlo del baratro per poi salvarsi in extremis. L’ultimo salvataggio, tra giugno e luglio dello scorso anno – e con la squadra ultima sul campo in Seconda Divisione, ma salvata per il declassamento del Pomezia – si è concluso con la rinascita e la promozione in Prima Divisione grazie all’intervento di un uomo il cui nome, prima del miracolo, non ricordava altro che il nemico di sempre: Giuseppe Cosentino, ironia della sorte.

Oggi le aquile giallorosse si presentano ai nastri di partenza del campionato con una squadra rinforzata e temibile. Non esattamente da prime posizioni, ma comunque candidata al ruolo di outsider. Un piccolo blocco-promozione è rimasto, ma i nuovi acquisti hanno un biglietto da visita niente male.

Ciccio Cozza, nella passata stagione tra i migliori tecnici della Lega Pro, avrà il suo bel da fare per dar seguito all’exploit portato a termine a maggio. In porta non ci sarà più Mengoni, passato all’Hinterreggio, ma al suo posto c’è Matteo Pisseri in prestito dal Parma. L’acquisto di Faraon e l’utilizzo frequente di Scerbo nella preparazione estiva, però, non danno il numero uno emiliano sicuro della maglia da titolare.

[quote_left]Terzini confermati, centrali da collaudare[/quote_left]

Difesa a quattro con i terzini riconfermati: Mariotti a destra e Sirignano a sinistra. In Seconda Divisione la buona spinta del laterale mancino si è rivelata l’asso nella manica dei giallorossi. Al centro una coppia da rodare: Borghetti, appena arrivato dalla Ternana, dovrebbe guidare la retroguardia con uno tra Orchi, Corso e Narducci. Il primo, under e già nel giro delle nazionali giovanili, potrebbe essere la prima scelta per affiancare l’ex centrale rossoverde.

[quote_left]Un vertice alto a contatto col tridente[/quote_left]

Il tecnico dei calabresi opta per una mediana funzionale all’attacco: i due reparti saranno presumibilmente a tre, col centrocampo impostato su tre vertici. Davanti alla difesa la coppia MaistoSquillace si alternerà nei compiti di regia e interdizione, mentre Quadri farà da collante tra la metà campo e il reparto avanzato.

[quote_left]Fioretti punta di diamante[/quote_left]

Il tridente offensivo potrà contare su due riconfermati e un acquisto di spessore assoluto. Simone Masini, ancora in prestito dall’Ascoli dopo i 21 gol in giallorosso dell’anno scorso, e Salvatore Carboni saranno i compagni d’attacco di Giordano Fioretti, capocannoniere assoluto della Seconda Divisione con 34 reti messe a segno col Gavorrano. Sarà proprio il bomber romano il terminale più cercato dalla squadra, con gli altri due attaccanti a fargli da spalla e alimentare la sua vena realizzativa.

A questo Catanzaro si può probabilmente rimproverare la mancanza di esperienza nella categoria: una squadra costruita principalmente sulla fame, con qualche isolata pedina già affermata in terza serie. D’altra parte, si vince con la cattiveria e la voglia di emergere e poche volte l’obiettivo arriva con giocatori ben retribuiti. I giallorossi rimangono comunque una squadra ostica: all’esordio con il Barletta vedremo le capacità di entrambe le squadre.

STADIO – Lo stadio “Nicola Ceravolo” ha una capienza di 14.650 posti, raggiunta dopo gli adeguamenti in seguito al decreto Pisanu. La struttura, a pianta ovale, non dispone di una pista d’atletica. La tribuna è l’unico settore coperto, caratterizzato anche dai seggiolini giallorossi che compongono il nome del club.

Una particolarità dell’impianto era la presenza, fino all’introduzione delle recenti normative, di un pino marino nel bel mezzo della curva dei padroni di casa. Venne tagliato nel 2008.

Il settore ospiti, la Curva Est, è situato alla destra della Tribuna Centrale ed è omologato per 800 posti circa. A vostra disposizione tutte le indicazioni per raggiungere lo stadio per la prima giornata di campionato.

PROMO mini

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Isolaverde Post

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
Bellino Mini Wide
PROMO mini

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini