Castellani, due chiacchiere col "baby bomber"

È appena finito l’allenamento quando Stefano Castellani, il baby bomber biancorosso, risponde al telefono ancora con il fiatone e la fatica che traspare dalla voce.
Nei nostri riguardi Stefano si è dimostrato disponibile e simpatico seppur un po’timido, come si conviene per chi è nuovo alla risonanza mediatica del calcio giocato.


Ciao Stefano, partiamo con una domanda di rito, come ti trovi con i nuovi compagni e con la squadra?

Zerodue Mini Wide

” A dire il vero tutto l’ambiente sembra vivere in una sintonia quasi surreale, tutti ci diamo una mano e durante questi giorni di duro lavoro fisico e nei momenti di svago ci troviamo veramente bene, siamo già un bel gruppo. Ora dobbiamo diventare una squadra.”

A proposito del gruppo, attualmente figurano in rosa degli elementi della “vecchia scuola” e poi voi giovani, l’integrazione risulta difficile?

[quote_left]”Ora dobbiamo diventare una squadra”[/quote_left]“I più “anziani” ci sono di grande aiuto, ci stanno dando tanti consigli su come affrontare questa avventura a partire dalla gestione fisica ed atletica. Il loro supporto è indispensabile. Per quanto riguarda l’integrazione è inutile dire che non ci siamo neanche posti il problema, tutto sta avvenendo in maniera naturale.”

Con chi condividi la stanza in ritiro? Stai legando con qualcuno in particolare fra i ragazzi?

“Sono in camera con Daniele Simoncelli, non posso negare che con lui mi sto trovando benissimo. Pur essendo giovane ha comunque tanta esperienza in biancorosso e mi sta aiutando tanto. Mi sta dando molti consigli sotto tutti i punti di vista!”

Quindi in stanza con un potenziale “assist-man”. In realtà ti abbiamo studiato tanto come giocatore ma vorremmo la tua conferma riguardo la posizione a te più congeniale e quella in cui realisticamente potrebbe schierarti mister Novelli.
[quote_right]”Sono Centravanti”[/quote_right]“Io ho sempre fatto della duttilità la mia forza e ho coperto un po’ tutte le posizioni nello scacchiere offensivo ma negli ultimi anni mi sono specializzato da centravanti e mi piacerebbe giocare in quel ruolo. Posizione in cui riesco a sfruttare al meglio le mie capacità come per esempio il colpo di testa. In realtà nella partita di ieri e nelle occasioni precedenti il mister mi ha sempre schierato da punta, quindi penso proprio che abbia l’idea di schierarmi nel ruolo che più mi compete.”

Bene Stefano, “l’interrogatorio” è finito, ti lasciamo alla doccia e ti auguriamo una buona serata oltre che l’in bocca al lupo per questo ritiro.

“Ti ringrazio e un saluto a tutti i tifosi biancorossi, stiamo lavorando duro soprattutto per loro! “

 

[quote_simple]Per conoscere le caratteristiche dello Stefano Castellani giocatore eccovi la puntata di The Team incentrata su di lui[/quote_simple]

Bellino Mini Wide

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Bellino Top Boss Articolo e Categorie

Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

Betland mini wide
Zerodue Mini Wide
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

Bellino Mini Wide