Legea, Sportika e riflessioni sul merchandising

Correva il mese di Luglio 2009, in stato di piena emergenza societaria, il Barletta all’epoca presieduto dall’indimenticato avvocato Francesco “Checco” Sfrecola firmò un contratto di sponsorizzazione tecnica con la Legea, valevole per tre stagioni sportive.
[quote_left]con Legea dal 2009[/quote_left]
Nel frattempo sono cambiate tanti fattori dal punto di vista di assetto societario, di ambizioni, di organizzazione ed evoluzione nell’ambito del merchandising. Il Barletta, con l’apertura del primo store ufficiale in città e dell’official store online, sembrava aver compiuto un fatidico passo verso una gestione aziendale improntata alla diffusione del marchio in città e al procacciamento di utili attraverso il canale della vendita di prodotti ufficiali.
[quote_right]scarso appeal[/quote_right]
Passato qualche mese e visti gli scarsi risultati erano iniziate delle riflessioni sia interne alla società che tra i tifosi e gli appassionati ai colori biancorossi. Le criticità erano da individuare nel fatto che il Barletta non avesse di un vero leader in campo bensì solo fuori, individuato nella persona del patron Tatò ma ad incidere profondamente risultava essere lo scarso appeal che, la maglia biancorossa marchiata Legea, riscuoteva tra i tifosi. Sia per una standardizzazione dei modelli, sia, parlando della prima maglia da gioco, per la scelta del rosso che per l’immenso spazio bianco nella parte posteriore.

Con l’inizio di questa stagione il contratto con la Legea è volto al termine e la società di Via Vittorio Veneto ha deciso di non rinnovarlo. Un rinnovo mancato per i motivi specificati precedentemente o nell’ottica di una ulteriore riduzione di costi?

PROMO mini

Come tutti sappiamo, questo è un anno in cui, a fronte degli sperperi della stagione passata, si cerca di mettere un freno agli investimenti partendo dagli ingaggi ai giocatori e cercando tutte le soluzioni possibili per “sistemare” gli elementi in esubero. Questa politica societaria e gestionale in realtà sembra aver influito anche nella scelta dello sponsor tecnico.
[quote_left]Salto di Qualità?[/quote_left]
In verità a fronte della scadenza del contratto con Legea un po’ tutti si aspettavano un “salto di qualità” che però, con il nuovo sponsor tecnico Sportika, sembra proprio non esserci, anzi. Dando uno sguardo al catalogo reperibile online la scelta pare non essere così vasta ed, in ogni caso, è facilmente intuibile che il suddetto brand sia collocabile in una fascia medio-bassa fra i vari fornitori.

Ora, la riflessione è d’obbligo e la risposta la lasciamo a voi ed in parte la chiederemo a chi di dovere in società:

in un’ottica di ottimizzazione dei profitti la riduzione dei costi è davvero l’unica scelta o sarebbe stato più opportuno investire qualcosa in più per trovare un fornitore che producesse materiale qualitativamente migliore e conseguentemente più apprezzato dai tifosi e dagli appassionati?

Cercheremo quanto prima di fornirvi una risposta qualificata in merito, intanto voi che ne pensate?

[quote_simple]Commentate su Biangoross o su Facebook o semplicemente in coda a questo articolo. [/quote_simple]

PROMO mini
2 commenti

Contattaci su Whatsapp!


whatsappbutton+ 39 392 5981658


Resta sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore

Inserisci Nome e Cognome

Inserisci la tua E-mail

 

 

PROMO mini
PROMO mini
Free Tour mini wide

Le Ultime

Le Gallery Biancorosse

PROMO mini